Rissa in un bar, licenza sospesa per quindici giorni

La sospensione disposta dal Questore di Varese per il Plus Lounge in via Vittorio Veneto

Rissa all’interno del locale, licenza sospesa per quindici giorni. Lo ha deciso il questore di Varese Marcello Cardona. Ad essere colpito dal provvedimento il Plus Lounge di Varese, in via Vittorio Veneto 10. Il provvedimento è stato notificato nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 24 ottobre: la causa che ha portato alla decisione, una violenta rissa scoppiata tra avventori di diversa nazionalità ed il personale dipendente del locale. Le Volanti della Polizia di Stato sono intervenute e hanno identificato sei persone, tra cui tre minori, mentre altre due persone sono riuscite a fuggire facendo perdere le loro tracce. Due le persone finite in ospedale: un minorenne italiano, che ha riportato contusioni al volto ed un trauma cranico, e un dipendente dell’esercizio, di nazionalità cinese, che ha riportato una seria contusione toracica. La rissa è sorta all’interno del locale per futili motivi, ancora da chiarire l’esatta dinamica. È poi proseguita all’esterno, sulla strada, e sono stati utilizzati diversi corpi contundenti: bottiglie, bicchieri e anche delle catene d’acciaio. Il questore ha dunque deciso di adottare il provvedimento di sospensione per 15 giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.