Rolando Maran è il nuovo allenatore del Varese

La notizia circolata nel corso della conferenza stampa che ha spiegato i particolari dell'esonero di Carbone, senza pronunciarne mai il nome. Ma per wikipedia è già il mister dei biancorossi

Rolando MaranRolando Maran è il nuovo allenatore del Varese, che sostituisce l’esonerato Benny Carbone.

L’avventura in biancorosso di Benito Carbone si è conclusa venerdì sera dopo la sconfitta contro il Sassuolo e i vertici societari del Varese, il presidente Antonio Rosati insieme all’amministratore delegato Enzo Montemurro e al direttore sportivo Mauro Milanese, hanno spiegato oggi, sabato 1 ottobre, nella sala stampa del Franco Ossola, le motivazioni di questa scelta. Durante la conferenza stampa non è mai stato pronunciato “nome e cognome” del nuovo mister, ma è sicuro che il successore sarà Rolando Maran, ex allenatore del Vicenza che, curiosità, anche wikipedia ha per qualche ora segnalato già sabato come allenatore del Varese.

Il nome preciso non è quindi stato fatto anche se la decisione è apparsa chiara dalle parole, nel finale di conferenza, pronunciate da Mauro Milanese che, prima di rispondere a precisazioni di natura tecnica sullo schema che verrà adottato, ha raccontato che «il nuovo tecnico arriverà con il suo secondo, Maraner» e ha sorriso ironizzando sulla scarsa fantasia in termini di cognome. Montemurro ha poi svelato l’accordo con il tecnico, che debutterà proprio contro il Vicenza che ha guidato nelle ultime due stagioni: «Il contratto è fino a fine anno». Maran sarà presentato domani, domenica, al Franco Ossola, tra le undici e mezza e mezzogiorno.

Queste le parole di Mauro Milanese a proposito della scelta di Rolando Maran: «I risultati fanno la differenza: vincere una partita e segnare due gol in sette gare è preoccupante. Se questa fase con un mister giovane, che poteva dare grande entusiasmo, non è andata, allora abbiamo scelto all’opposto chiamando un allenatore consolidato. Un tecnico abituato a questa categoria, ai giocatori di serie B. Uno con un carattere tosto, rispetto a Carbone forse più sergente, una persona seria, un gran lavoratore. Conferma ulteriore e di fatto definitiva arriva anche dal retroscena svelato da Milanese: «Cellini, passato in prestito dal Varese al Vicenza l’anno scorso, racconta che Maran è uno che lavora ancora più di Sannino. Nella mia esperienza da calciatore so che i risultati arrivano lavorando. Che schema userà? A Vicenza usava il 4-2-3-1, credendo in Cellini come spalla di Abbruscato. Il modulo dipenderà da dove piazzerà la seconda punta ma sarà comunque simile al nostro».

Rosati ha poi raccontato di aver già parlato con il nuovo tecnico: «Al nuovo mister ho fatto lo stesso ragionamento fatto con Sannino tre anni fa e ho ottenuto le risposte che volevo. Epidermicamente ho dato l’ok, la scrematura tecnica era già stata fatta prima da chi capisce di calcio più di me, Montemurro e Milanese. Con il nuovo allenatore mi sono confrontato su cosa fare del Varese e siamo allineati sul pensiero». Rolando Maran risolverà le ultime pratiche burocratiche e debutterà quindi in panchina martedì, proprio in trasferta nella sua ex Vicenza dove, scommettiamo, il suo nome sarà fatto molto spesso in questi giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.