Saccheggio a Busto, la polizia ritrova la merce

Attrezzi del valore di diverse migliaia di euro e un intero sistema di videosorveglianza (composto da sei telecamere, monitor e hard disk)

 Nei giorni scorsi gli investigatori di Busto hanno tirato le fila di due attività di indagine su altrettanti episodi di furto.

Nel primo caso, verificatosi lo scorso agosto, era stato perpetrato un furto all’interno di una abitazione di via Lamarmora.

Il tempestivo intervento della Volante e della Squadra di polizia giudiziaria ha permesso di acquisire nell’immediatezza del fatto importanti spunti investigativi che, adeguatamente sviluppati, hanno portato alla identificazione dei due autori del furto. Si tratta di due giovani italiani di 19 e 20 anni, residenti a Busto Arsizio, il primo dei quali con precedenti a carico.

Proprio ieri gli investigatori del Commissariato hanno effettuato delle perquisizioni presso le abitazioni dei due, a seguito delle quali è stata rinvenuta e sequestrata gran parte della refurtiva.

Il secondo episodio è relativo ad un furto compiuto all’inizio di ottobre all’interno del magazzino di una ditta edile di via Canale.

Dopo aver forzato l’ingresso, i ladri si erano abbandonati a una vera e propria razzia, portando con sé: attrezzi del valore di diverse migliaia di euro e tutto il sistema di videosorveglianza (composto da sei telecamere, monitor e hard disk).

Gli Agenti del Commissariato sono riusciti a rintracciare i ricettatori del materiale rubato: è stato in particolare identificato e denunciato per il reato di ricettazione un cittadino macedone di 46 anni, pluripregiudicato, residente presso il campo nomadi di via Petrarca a Cairate.

Nel corso della perquisizione è stata rinvenuta e sequestrata parte del materiale rubato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.