“Savanna, un paesaggio possibile” al teatro Sociale

Lo spettacolo è in programam per martedì 25 ottobre, alle 20.45

Martedì 25 ottobre 2011 alle 20.45 al Teatro Sociale di Bellinzona sarà in scena lo spettacolo “Savanna – Un paesaggio possibile” del regista e designer israeliano Amit Drori, primo appuntamento della rassegna “Altri percorsi” del cartellone 2011/2012 inserito nel programma tematico “Arrivederci attore ciao”, che mostra in modi diversi la scomparsa dell’attore dalla scena. Protagonisti di “Savanna” sono un robot artigianale e diversi animali meccanici, insieme a esseri umani che manipolano gli oggetti, il suono, il video live e lo spazio. Tutti concorrono a creare un paesaggio immaginario, a rappresentare una fauna che ci è familiare e a suggerire la visione di un giardino mitico dove la vita è appena iniziata: un Eden, un paradiso perduto. Lo spettacolo si articola su una serie di episodi, ognuno dei quali si concentra su un proprio territorio animale e ricorre a tecniche di manipolazione specifiche. Lo spettatore assiste così alla creazione del mondo di una scimmia in collera, della cultura intima e sofisticata degli elefanti, dell’estasi di un gruppo di uccelli in volo. Come in una
sinfonia, tutti assieme creano un ecosistema in cui i vari mondi coabitano in un equilibrio fragile e misterioso. Gli animali che si esibiscono in scena sono costruiti ognuno con tecniche diverse, così da preservarne l’unicità espressiva e sensoriale. Si muovono grazie a meccanismi complessi basati su sequenze informatiche e sul controllo dei movimenti in tempo reale. Sono macchine, ma irresistibili, capaci di scatenare negli spettatori delle reazioni profondamente umane. Esse permettono così ad ognuno di noi di esplorare i limiti dell’identificazione. Perché commuoversi o intenerirsi per un animale meccanico è possibile, eccome se è possibile…
I biglietti per questo appuntamento, organizzato in collaborazione con FIT – Festival Internazionale del Teatro e Culturescapes Basel, sono ottenibili da subito presso Bellinzona Turismo (tel. 091 825 48 18), sul sito www.ticketcorner.ch e presso tutti i punti vendita Ticketcorner.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.