Scoppia il “caso Canton”, striscione a Varese lo contesta

Contestazione notturna alla segreteria provinciale di via Magenta. Voci di trame segrete per registarre conversazioni da usare contro dirigenti nemici. Clima teso

Il nuovo segretario provinciale della Lega Nord Maurilio Canton è già oggetto di una pesante contestazione, a poche ore dalla sua burrascosa proclamazione, avvenuta senza un voto democratico da parte dei delegati del congresso, nonostante le proteste di buona parte dell’assemblea.
Davanti alla sede provinciale di via Magenta a Varese è stato esposto uno striscione contro di lui: “Canton: segretario di chi? Di nessuno!!!”.

Questa è la scritta verde apparsa su un lenzuolo a sua volta verdastro della lunghezza di quasi 4 metri, attaccato in serata sulla vetrina di un negozio sfitto a pochi passi dalla sede del Carroccio. Non era mai successo prima, e porta a pensare che sia accaduto qualcosa di grosso, domenica mattina, al congresso di Varese della Lega Nord. Il partito si ritrova a fine assise più spaccato di prima, perchè la scelta del segretario provinciale, in diversi settori del movimento ha provocato una ferita. Lo si capisce parlando con tanti militanti e con alcune sezioni che avrebbero preferito votare e non vedere la proclamazione senza discussione di un segretario che in molti identificano solo come il rappresentante di una parte. I segnali di quel che sta accadendo li vedremo nei prossimi giorni. I reguzzoniani dicono che c’era bisogno di aria nuova, gli altri sostengono invece che ci saranno delle purghe contro chi ha espresso il dissenso.

Inoltre girano delle voci incredibili su quanto avvenuto stamattina: secondo alcuni c’erano dei dirigenti del Carroccio, anche di un certo peso, che giravano per la sala cercando di cogliere conversazioni degli avversari da registrare, per mostrare un presunto tradimento a Bossi degli avversari. Non abbiamo modo di verificare o meno la fondatezza di queste voci, ma solo il fatto che ci siano, descrive, come dire, un clima padano molto rigido.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.