Sel: “Il comune non paga i fornitori”

Secondo il capogruppo Rocco Cordì si tratta di una decisione sbagliata e Palazzo Estense deve assumersi la sue responsabilità

Sinistra Ecologia e Libertà critica la decisione del comune di posticipare i pagamenti ai fornitori. «Una decisione grave commenta il capogruppo Rocco Cordì –  le cui conseguenze sono facilmente immaginabili. La consapevolezza degli obblighi derivanti dal “patto di stabilità” e dai tagli imposti dal governo Lega- PDL non autorizzano però giustificazionismi e improvvisazione.
Chi governa la Città ha l’obbligo morale, prima ancora che politico, di denunciare una linea di politica economica che utilizza la crisi per dare un colpo al sistema delle autonomie locali e allo stato sociale.
Chi governa la Città – continua Cordì –  ha l’obbligo morale, prima ancora che politico, di non nascondersi dietro le scellerate scelte del Governo per giustificare misure improvvisate e comunque discutibili.
Abbiamo chiesto la convocazione urgente della Commissione Bilancio per riportare il confronto nella sede adeguata e al fine di individuare e percorrere soluzioni alternative alla “sospensione dei pagamenti” e alla logica dei “tagli”».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.