Si avvicina Halloween, ronde in difesa dei gatti neri

Aidaa torna a proporre gruppi di volontari per controllare alcune zone anche in provincia di Varese. Il fenomeno della sparizione dei felini dal manto nero si è verificato negli ultimi anni

Tornano per il sesto anno consecutivo le ronde Aidaa per tutelare i gatti neri nella notte di Halloween. Proprio nella cosiddetta notte delle streghe si verifica infatti il maggior numero di sacrifici compiuti dagli adepti di gruppi satanisti ed esoterici nei confronti dei gatti neri che vengono uccisi e sgozzati e il cui sangue viene utilizzato nella mezzanotte per una serie di riti. Lo scorso anno le ronde non hanno avuto un gran da fare in quanto la pioggia battente ha ridotto praticamente a zero il numero di segnalazioni pervenute. Per quest’anno la situazione appare assolutamente tranquilla, infatti sono in forte diminuzione i gatti neri uccisi ogni anno la cui somma si aggira complessivamente attorno ai 25.000 l’anno la maggior parte di cui divisi tra sacrifici e riti esoterici da una parte e uccisione di gatti neri il cui pelo viene utilizzato per la lavorazione degli oggetti e della pseudo-pelliccia.

Nonostante le segnalazioni siano in forte diminuzione 
AIDAA ha deciso di riproporre le ronde che controlleranno in maniera discreta di centinaio di siti a rischio situati nelle zone storiche del satanismo (Varesotto-Basso lago Maggiore Garda e Basso Veneto-Valli torinesi-Appennino tosco-emiliano- Nord Umbria- Diverse zone di Lazio e Toscana ed alcune zone della Campania, dell’Abruzzo e della Basilicata) di cui per ovvie ragioni non viene diffuso l’elenco preciso. I gruppi saranno composti da 4 persone “armate” di telefonino e torcia. I gruppi non potranno intervenire direttamente ma qualora dovessero trovare situazioni a rischio chiameranno sia la centrale operativa AIDAA che le forze dell’ordine.

Vale la pena ricordare che in Italia sono operativi 800 gruppi esoterici, mentre le sette sataniche-luciferine (che non fanno sacrifici di gatti neri) sono nove con meno di 200 adepti (fonte gruppo di ricerca e informazione socioreligiosa). Sempre secondo dati dell’Osservatorio dei fenomeni magici dell’Università di Chieti nel 2001 le 800 sette, molte delle quali si occupano di riti vodoo hanno un giro di affari allora valutabile sui 6.000 miliardi delle vecchie lire. “Avevamo deciso in un primo momento di sospendere queste ronde – ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA – anche perché sono davvero diminuite fino a rasentare il minimo le segnalazioni di sacrifici di gatti neri, ma alla fine abbiamo deciso di metterle in campo anche se saranno probabilmente disoccupate, perché riteniamo che sia comunque un deterrente per chiunque avesse brutte intenzioni. Ovviamente nessun allarmismo a livello generale, ma in questo momento invitiamo chi ha gatti neri a tenerli maggiormente d’occhio in quanto purtroppo ogni anno non mancano le segnalazioni di migliaia di gatti neri che scompaiono spesso destinati ai sacrifici ma anche al mercato nero delle pellicce e degli oggetti in pelo e si sa il nero è il colore più facilmente acconciabile”.

Per info 392 6552051 – 347 8883546
Per aderire alle ronde mandare la propria adesione via email entro il 29 ottobre all’indirizzo ronda.aidaa@libero.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.