“Spogliarello” leghista per rispondere a Napolitano

I tre consiglieri del carroccio si sono spogliati in aula di una parte dei vestiti per esibire una maglietta bianca con la critica alle parole del Presidente della Repubblica

«Caro Napolitano, io esisto e sono padano». I consiglieri della Lega Nord l’hanno ribadito con un gesto provocatorio, spogliandosi di giacche e camicie e indossando una maglietta con il messaggio rivolto al Presidente della Repubblica. La polemica, ovviamente, è quella sulle parole che Napolitano ha pronunciato pochi giorni fa, dicendo che non esiste un popolo padano. La replica gallaratese è stata affidata – oltre che alle t-shirt bianche indossate dai 3 consiglieri Trecate, Ciampoli e Bonicalzi (ma non da Giovanna Bianchi, che non era in aula in quel momento) – anche alle parole di Antonio Trecate, che ha ricordato polemicamente che «un terzo del PIL è prodotto dalla Padania» e che «più si scende, più aumenta l’evasione», compresa quella legata all’abusivismo edilizio («In Campania, Regione del Presidente della Repubblica, si costruiscono 16 case abusive al giorno, praticamente 3/4 di casa ogni ora»).
Come in altre occasioni la goliardata leghista ha però dato il via ad una serie di interventi contrapposti, partendo da Aldo Lamberti (Pd). A dare manforte a Lamberti è intervenuto però anche il presidente del consiglio Marco Casillo, che dopo aver assistito allo "spogliarello" ha precisato alcuni aspetti su evasione e abusivismo. L’intervento nel dibattito del garante dell’assemblea non è piaciuto alla leghista Giovanna Bianchi: «Qualunque cosa Trecate abbia detto, credo che non rientri nelle competenze del presidente del consiglio comunale fare commenti su quanto legittimamente detto da un consigliere. Questa situazione è andata oltre le prerogative del presidente». Casillo, dal canto suo, si è giustificato dicendo di essersi «spogliato della veste di presidente e di aver parlato da semplice consigliere».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.