Strage di copti in Egitto

Il premier egiziano Essam Sharaf ha dichiarato che il Paese è ''in pericolo'' dopo le violenze che hanno seguito una manifestazione di cristiani copti, mentre la polizia militare assicura che nella capitale è tornata la calma

Il premier egiziano Essam Sharaf ha dichiarato che il Paese è ”in pericolo” dopo le violenze che hanno seguito una manifestazione di cristiani copti, mentre la polizia militare assicura che nella capitale e’ tornata la calma. Il bilancio degli scontri e’ intanto salito a 24 morti, oltre 200 i feriti. Si è trattato delle violenze piu’ gravi dalle rivolte anti-Mubarak dello scorso febbraio. ”La nazione e’ in pericolo a seguito di questi eventi”, ha detto Sharaf.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.