Studenti al Magister: l’opposizione approva ma con riserva

La lista "Per Comerio" ha approvato la variazione di bilancio per l'utilizzo del centro sportivo di Barasso. L'assenso, però, è condizionato da una pianificazione futura migliore

Paolo Costa con la sua squadra Gli studenti della media di Comerio faranno educazione fisica al centro sportivo Magister di Barasso. L’approvazione in consiglio comunale, pur registrando l’adesione totale alla variazione di bilancio, ha registrato la contestazione da parte dei consiglieri di opposizione di “Per Comerio”: « Nel Consiglio comunale del 28 settembre abbiamo votato a favore della variazione al bilancio ma abbiamo dichiarato la nostra totale contrarietà alla spesa che dovrà coprire i costi di affitto e di riscaldamento del Centro Magister. Per ora si tratta di 10 mila euro a bilancio 2011, ma è prevedibile che su questa voce, relativa al solo anno scolastico 2011/12, il bilancio 2012 dovrà intervenire ancora, così come dovrà intervenire per l’anno scolastico successivo. Il giudizio non prende spunto da aspetti didattici (che lasciamo alla scuola), ma da considerazioni legate al bilancio comunale. Un bilancio assolutamente sano, senza debiti e anzi in stato di assoluto benessere data la rinuncia alla costruzione della palestra. Un bilancio, frutto delle gestioni oculate delle passate amministrazioni, che è stato più volte lodato nel corso del Consiglio comunale dallo stesso assessore al bilancio che l’ha illustrato. In una situazione del genere, iniziare il nuovo mandato amministrativo nel segno dell’aumento delle spese correnti non è un bel biglietto da visita. Fino a quando, ci chiediamo, si proseguirà con questo genere di spese senza –responsabilmente preoccuparsi di pianificare investimenti a beneficio della comunità e del suo futuro? Su questo abbiamo più volte sollecitato un chiarimento, ma non abbiamo avuto rassicurazioni, né risposte esaustive. Quella che manca è l’indicazione di una strada che dovrà portarci a una scelta definitiva. Non vorremmo, perciò, trovarci tra qualche anno a dover fare l’amaro conto di tutte le risorse spese per l’educazione fisica, nonostante il fatto -ma questo non potrà essere di consolazione- che Magister abbia proposto prezzi stracciati».

Paolo Costa, Angelo Maineri e Lella Parini si sono detti favorevoli anche all’istituzione dell’Assocuazione “Don Augusto – Prof. Orsini”: « Abbiamo votato a favore perché condividiamo lo scopo dell’iniziativa -anche se dalla fondazione si è passati all’associazione- perché siamo consapevoli che esiste un bisogno -quello educativo- che necessita la messa in campo di risorse che da solo l’ente pubblico non riesce più a garantire. Nel nostro programma c’era il sostegno alla scuola di Comerio. Su questo tema non siamo impreparati.  Abbiamo contribuito alla stesura dello statuto (sono stati accolti i nostri emendamenti) e faremo parte del consiglio direttivo con le migliori intenzioni, per il bene di Comerio e della sua scuola.Tra gli emendamenti concordati segnaliamo: l’ampliamento del campo d’azione dell’associazione (per esempio abbiamo suggerito l’attenzione alle problematiche multietniche); l’aggiunta ai soci fondatori e sostenitori anche della figura del socio ordinario; una sola rieleggibilità per i membri del consiglio direttivo; la presenza nel direttivo di rappresentanti del Consiglio comunale; l’obbligo di trasmettere al Consiglio comunale il bilancio dell’attività e i piani d’azione per l’anno scolastico successivo; abbiamo “limato” molti aspetti di appesantimento dell’attività associativa (per esempio in un primo momento era stata prevista una non meglio precisata Carta Etica da rispettare pena l’espulsione). Quanto alle persone da valorizzare, oltre a don Augusto e al prof. Orsini abbiamo segnalato don Domenico Gabardi, la cui opera educativa (per lo sviluppo dell’Oratorio e non solo) è stata per Comerio importantissima. Quello raggiunto non è un traguardo! Abbiamo concluso la tappa di un cammino che dovrà essere molto impegnativo. In Consiglio abbiamo ricordato che l’associazione è nata in tempi troppo stretti, senza aver consultato le associazioni che operano nell’ambito della scuola: occorrerà quindi recuperare sul terreno del confronto, evitando sovrapposizioni d’azione. Il campo d’interesse della stessa associazione, poi, dovrà in futuro allargarsi: non è possibile occuparsi dell’educazione a Comerio tralasciando asilo e scuola materna. E’ da queste realtà che comincia l’impegno delle famiglie!»

Tra gli altri argomenti discussi, i consiglieri di “Per Comerio” spiegano di aver votato per l’accettazione del legato testamentario della signora Elisa Rattaggi, che consentirà al Comune di comperare due appartamenti in centro da mettere a disposizione di famiglie bisognose: « Abbiamo raccomandato di porre la massima attenzione al regolamento che dovrà stabilire i criteri di ammissione, per evitare di creare dei privilegi proprio in un momento in cui la domanda di assistenza è sempre più insistente. Infine è stata istituita la commissione Viabilità e parcheggi, che dovrà proporre soluzioni sull’argomento. Le Commissioni -un fatto di partecipazione e trasparenza- sono un punto del nostro  programma elettorale. Noi le vogliamo aperte alla cittadinanza e non solo per consiglieri».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.