Tappeti e oggetti d’artigianato: arriva la Mostra Missionaria

Trentanovesima edizione del mercatino solidale organizzato in parrocchia. Il ricavato ai missionari sparsi nei paesi del Terzo mondo. Apertura fino al 6 novembre

È arrivata alla 39a edizione ma non porta i segni del tempo: la Mostra Mercato Missionaria di Gemonio ricomincia sabato 22 ottobre – come avviene regolarmente fin dal 1972 -e rimarrà aperta sino al prossimo 6 novembre nella palestra dell’oratorio di piazza della Vittoria, quella principale del paese.
La mostra è un’occasione anzitutto per fare del bene: acquistando gli oggetti e i prodotti messi in vendita dal locale gruppo Caritas/Missioni si possono infatti finanziare una lunga serie di progetti istituiti sia nei paesi del Terzo Mondo (Africa, Sudamerica, Asia in particolare), sia sul nostro territorio.
Come di consueto sono in vendita oggetti dell’artigianato proveniente dai Paesi che poi beneficiano degli aiuti: presepi artistici andini a maschere e statue realizzate nelle missioni dell’Africa nera; dai monili agli strumenti musicali a molti altri prodotti dell’artigianato etnico. Molte proposte sono ideali per un regalo di Natale originale, anche perché sono a disposizione oggetti di ogni tipo e per tutte le tasche. Non mancano – e anzi sono uno dei motivi di maggior richiamo – i tappeti persiani e orientali, ideali per abbellire la propria casa; e anche in questo caso le fasce di prezzo sono molto ampie. Infine le volontarie che realizzano la mostra (usiamo il femminile, le donne sono la grande maggioranza della quarantina di persone che vi lavorano) propongono torte e altri prodotti alimentari del territorio, preparati per l’occasione. 
Una delle certezze della mostra mercato è quella che i fondi raccolti vengono consegnati direttamente ai missionari che operano in zone difficili, senza passare per intermediari e governi. Nel corso degli anni Gemonio è entrato a fare parte di una fitta rete che raggiunge villaggi e progetti in Kenia, Tanzania, Thailandia, Congo, Uganda, Argentina, Brasile e tanti altri ancora. I frutti degli aiuti sono tra l’altro sempre visibili nella chiesa parrocchiale dove è attivo e continuamente aggiornato un "corner" con fotografie e lettere provenienti dalle missioni e dove è comunque possibile donare o chiedere aiuto. Un’altra delle opzioni possibili è quella di contribuire allo studio di un bambino africano: 100 euro sono sufficienti a coprire le spese di un intero anno scolastico ma l’offerta è libera e con tanti piccoli versamenti si va comunque ad aiutare molti ragazzi. La gestione di questi fondi sarà affidata ai Padri Passionisti in Tanzania e ai frati Comboniani in Kenia. 

Mostra Mercato Missionaria – dal 22 ottobre al 6 novembre
Gemonio – palestra "Casa della Gioventù", piazza Vittoria.
Orari di apertura: lunedì-giovedì: 15-19; venerdì-sabato: 15-22; domenica e festivi: 9-12; 15-22.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.