Tenta di violentare due ragazze nel parco, arrestato

Le due aggressioni in meno di 24 ore: le ragazze, che stavano facendo jogging, sono riuscite a fuggire e a descrivere il 30enne

Tenta di aggredire due ragazze al parco in meno di 24 ore. In manette è finito un uomo di 30 anni, di origine giamaicana, responsabile di ben due episodi che si sono consumanti nel Parco Altomilanese, a Legnano. L’uomo, che è accusato di duplice tentata violenza sessuale, si aggirava da qualche giorno all’interno dell’area verde dove ha aggredito almeno due donne, che sono riuscite a divincolarsi e a scappare.
Il primo episodio è di lunedì 3 ottobre alle 19 circa. La ragazza, 32enne di Busto Arsizio, stava facendo jogging nel parco, quando all’improvviso è stata aggredita alle spalle. Lui, dopo averle tappato la bocca, l’ha trascinata in una zona più boschiva e appartata tentando di abusare di lei. La giovane ha tentato con tutte le sue forze di divincolarsi dalla presa dell’uomo ed è riuscita a fuggire verso un gruppo di ragazzi che, dopo averla soccorsa, hanno subito chiamato i carabinieri. La 32enne ha fornito ai carabinieri una descrizione precisa del malvivente: un uomo di colore, con i capelli rasta, di circa 1,80 cm, di corporatura esile. Inoltre ha raccontato di essere stata derubata del suo mp3 dallo stesso aggressore.
Immediatamente sono scattate le ricerche, ma senza alcun esito. Nel frattempo la Compagnia ha disposto servizi continui di controllo del parco e delle zone limitrofe.
 
Mercoledì pomeriggio, sempre verso la stessa ora, un’altra ragazza, 23enne, legnanese, è stata aggredita all’interno del parco, mentre faceva jogging. Un uomo, con i capelli rasta e di colore, le ha tappato la bocca con la mano, toccandola insistentemente nelle parti intime, dopo averla scaraventata a terra e trascinata in una zona isolata del parco.
La ragazza è riuscita a divincolarsi grazie alla forza della disperazione, scappare e chiedere aiuto. A questo punto sono state messe in circuito tutte le pattuglie disponibili per la ricerca dell’uomo. Una pattuglia del radiomobile ha quindi notato il 30enne, fermandolo mentre si aggirava nei pressi di un parchetto di via dei Salici di Legnano.
L’uomo è stato portato in caserma, la sua foto è stata subito mostrata alle due donne che, scoppiando in lacrime, l’hanno riconosciuto senza ombra di dubbio. Nello zaino dell’uomo è stato trovato anche l’mp3 della prima ragazza. Il 30enne è stato quindi sottoposto a fermo per i reati di tentata violenza sessuale. Attualmente si trova nel carcere di San Vittore di Milano, a disposizione dell’autorità giudiziaria. I carabinieri stanno accertando se l’uomo abbia messo in atto altri tentativi di violenza, magari non denunciati.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.