Un futuro di telescopi giganti

Il Gruppo Astronomico Tradatese apre lunedì la stagione delle conferenze pubbliche. Primo incontro dedicato ai “Super telescopi del terzo millennio”

I super telescopi del terzo millennio. È il titolo della prima conferenza pubblica del Gruppo Astronomico Tradatese che apre la nuova stagione delle conferenze pubblico. L’appuntamento è per lunedì 10 ottobre alle 21 al cinema teatro Paolo Grassi.
«Nell’Aprile di un anno fa l’ ESO – spiega Cesare Guaita, presidente del Gat e relatore della serata -, ossia l’Ente astronomico che raggruppa gran parte delle nazioni europee e che ha realizzato sulle Ande cilene il grande osservatorio di Cerro Paranal (4 telescopi da 8 metri nel deserto di Atacama, a 3000 m di altezza), prese una decisione storica: quella di realizzare un telescopio fantascientifico da ben 42 metri di diametro. È questo il filo conduttore della interessante serata».
Cesare Guaita, che è stato recentemente in Cile e che, con la figlia Lucia (Astrofisica), sta scrivendo un libro sull’argomento e illustrerà la situazione di questi giganti telescopi durante la serata.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.