Un premio ad Aletti Montano per il borgo di Mustonate

Francesco Aletti Montano ha ricevuto il premio Tagliacarne 2011 per il suo impegno green nella realizzazione del borgo nel polmone verde della città

Premio Tagliacarne ad Aletti Montano, La cerimonia di premiazione in provinciaL’Associazione Italiana Marketing – AISM ha assegnato questo pomeriggio, 6 ottobre 2011, il Premio Tagliacarne 2011 a Francesco Aletti Montano, ‘uomo marketing dell’anno’ per l’eccellenza in una prospettiva di innovazione e di marketing territoriale sostenibile. La cerimonia di consegna si è tenuta presso Villa Recalcati di Varese, a margine della tavola rotonda “Nuove formule di marketing per il territorio”, che ha visto la partecipazione delle istituzioni della Provincia di Varese, di imprenditori, di esperti del mondo digitale e di marketing territoriale.

Il Premio Tagliacarne di Aism – Associazione Italiana Marketing, associazione senza fini di lucro che per prima in Italia si è impegnata a sviluppare e promuovere le professionalità nell’ambito del Marketing – è il più importante riconoscimento italiano a Persone e Organizzazioni che si sono particolarmente distinte nello sviluppo, nella diffusione e nella applicazione della Cultura e delle Tecniche di Marketing e ha consegnato il premio all’imprenditore agricolo e finanziario varesino per «aver sapientemente recuperato un ampio territorio della provincia di Varese, il Borgo di Mustonate, realizzando un innovativo progetto turistico di qualità fondato su un’offerta integrata di residenza, sport equestri, cultura e recupero dei sapori locali». Così si legge nella motivazione, che aggiunge: «Francesco Aletti Montano ha infatti saputo coniugare la tradizione del luogo con il rispetto dell’ambiente tramite tecnologia “green” in un’ottica di imprenditoria sostenibile e di Marketing Territoriale che valorizza le potenzialità di richiamo dell’area».

Francesco Aletti MontanoFrancesco Aletti Montano discende dalla famiglia di banchieri dal 1826. Dopo la laurea in Economia all’università Bocconi diventa agente di cambio alla Borsa Valori di Milano nel 1989 e negli anni successivi è fondatore e amministratore delegato della Aletti & Co., società di intermediazione mobiliare, successivamente trasformata in Banca Aletti & C. di cui è amministratore delegato sino al 2001, anno in cui viene ceduta al Banco Popolare. nel frattempo dal 2005 al 2007 diventa Campione italiano di "attacchi pariglie" cioè di corsa con le carrozze, cosa che non gli impedisce di proseguire la carriera finanziaria: dal 2005 al 2010 diventa infatti Vice Presidente di UBS Italia e in quegli anni diventa cavaliere della Repubblica. Iscritto al Registro dei Revisori Contabili, è però anche imprenditore agricolo professionale nella provincia di Varese, e da quest’anno vicepresidente dell’Ippodromo di Merano.

Alla cerimonia – incontro erano presenti il presidente nazionale di Aism Franco Giacomazzi, l’assessore provinciale al turismo Francesca Brianza, il direttore dell’agenzia del turismo varesino Paola Della Chiesa, Adriano Facchini già direttore del Consorzio Agrario di Parma e altre iniziative significative, Andrea Dossena di Prometeia e Walter Giorgio Scott, professore di marketing presso l’università Cattolica Sacro Cuore Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.