Varese si oppone al “piano Virtus” per l’arrivo di Kobe Bryant

La Virtus Bologna fa dipendere l'investimento di 1,5 mlioni di euro per far giocare la stella dell'Nba da alcune modifiche al calendario del campionato. La Cimberio, insieme a Cremona, tiene duro

Kobe BryantL’arrivo della superstar del basket Nba Kobe Bryant,  che potrebbe sbarcare alla Virtus Bologna e giocare per il tempo in cui il campionato americano è bloccato dagli scioperi, è un vantaggio per la Virtus o per tutto il campionato italiano? E’ su questa domanda che si gioca il tiraemolla di queste ore tra la squadra bolognese e le altre rappresentanti di LegaBasket, e in particolare con la Pallacanestro Varese.

«Con grande stupore Virtus prende atto che, a causa del parere negativo di alcuni club associati alla Lega Basket, non è possibile procedere con il palinsesto previsto delle 10 partite, mettendo così in forte discussione la piattaforma economica su cui si basa il progetto di portare Kobe Bryant in Italia». Con questo comunicato la squadra di Bologna spiega che senza l’accettazione delle variazioni da loro proposte molto difficilmente la stella dei Lakers, Kobe Bryant arriverà in Italia: per il quale arrivo la Virtus aveva messo sul piatto 1,5 milioni di euro (150.000 euro per dieci partite), a patto però che le altre squade accettassero alcuni cambiamenti al calendario delle partite che permettessero al grande della Nba – che resterebbe in Italia per un tempo limitato, giusto per non rimanere fermo durante il blocco del campionato americano –  di giocare quanto più possibile in partite prestigiose e importanti.

Ad opporsi alle modifiche del calendario di campionato necessarie a sostenere la piattaforma economica che finanzierebbe l’arrivo di Bryant a Bologna è stata in particolare la Pallacanestro Varese,  insieme ai colleghi di Cremona: squadre che – al netto di Bryant – sarebbero allo stesso livello della Virtus e che hanno dato i due no fondamentali ai cambiamenti. La Lega Basket sta ora cercando di mediare tra le parti: la decisione finale è per sabato prossimo, 8 ottobre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.