Viabilità, i camionisti chiedono di fare in fretta

“Spendiamo 1000 euro di più al mese, vogliamo tornare al più presto alla normalità”. L’appello degli autotrasportatori di Cna e Asea

Dopo i comunicati di settimana scorsa e le ripetute pressioni, il tavolo di mediazione si è concretizzato e lunedì mattina si è svolto un incontro tra Prefettura, Provincia, comune di Bardello e altri comuni interessati dalla modifica della viabilità introdotta dallo scorso 1 ottobre a Bardello. CNA Fita ed ASEA prendono atto di quanto emerso dal tavolo e apprezzano le pronte risposte della Prefettura e l’importanza di avere una data certa entro cui la situazione tornerà alla normalità.

«Resta, però, il fatto che per un mese intero le aziende di autotrasporto si dovranno sobbarcare i costi aggiuntivi dei chilometri in più che sono obbligate a percorrere – spiegano gli autotrasportatori delle due associazioni – E dovranno fare i conti con i maggiori tempi necessari per svolgere i servizi (determinati dall’allungamento del percorso, ma anche dalle ripercussioni che la scelta del comune di Bardello ha avuto sulle altre strade della zona con aumenti delle code nelle ore di punta) senza dimenticare le ripercussioni sull’ambiente».
 

Il conto è salato: «Senza giri di parole: dovendo transitare da Bardello due volte in un giorno (4 passaggi tra andata e ritorno) con la nuova viabilità l’aggravio di costi, e consideriamo solo il gasolio, è tra i 40 e i 50 euro al giorno per ogni mezzo – spiegano gli autotrasportatori – In un mese sono pari a circa 1000 euro per ogni camion! Questo sarà il costo per la pazienza e il senso di responsabilità dimostrato, quando un miglior coordinamento ed un coinvolgimento di tutti i soggetti interessati avrebbe potuto evitare questa situazione. Ed è appunto per questo motivo che CNA Fita ed ASEA chiedono a gran voce una presenza attiva al tavolo tecnico che potrebbe essere costituito per affrontare le problematiche legate alla viabilità del comune di Bardello e non solo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.