Visco Gilardi nuovo segretario del Pdci

Sommese, 47 anni, è stato nominato nel corso del congresso di federazione: "L'unità a sinistra è inevitabile: siamo l'alternativa che manca in questo momento"

Il Partito dei Comunisti Italiani – Federazione della Sinistra ha un nuovo segretario di federazione. Elio Gicometti lascia il posto ad Alberto Visco Gilardi. Soddisfatto per il percorso che si è concluso oggi l’ormai ex segretario: «È stata una bella esperienza – spiega Giacometti -, un periodo molto positivo. È stato un congresso molto partecipato, con presenze esterne che ci fanno ben sperare. Il partito si rafforzerà nell’unità della sinistra. A Varese come in Italia c’è ancora bisogno di comunisti». Il nuovo segretario ha 47 anni ed è di Somma Lombardo: dopo l’esperienza giovanile in Lotta Continua ha aderito a Rifondazione Comunista prima e poi al Pdci; fa parte del direttivo regionale e della commissione centrale del partito ed in passato è stato per un breve periodo consigliere comunale a Somma nella prima giunta Brovelli: «Quando Giacometti ha scelto di passare la mano e mi ha chiesto la disponibilità a prendere il suo posto ho accettato volentieri l’impegno – spiega Visco Gilardi -. La strada tracciata è quella dell’unione con Rifondazione Comunista: la federazione della Sinistra è una realtà inscindibile ormai, non so fino a quando i partiti avranno una loro identità separata, ma il processo non si può e non si deve fermare. Lo spazio per una sinistra comunista c’è: è l’alternativa che manca oggi sia alla destra ma anche all’interno del centrosinistra. A livello nazionale siamo costretti a vederci imporre regole e diktat da Fondo Monetario Internazionale e agenzie di rating senza che nessuno obietti nulla o quasi: i comunisti servono a offrire un’alternativa valida. Oggi non siamo rappresentati in Parlamento, ma credo che se si andrà a votare gli elettori possano premiare il nostro impegno». Per quanto riguarda la provincia di Varese il neo segretario di federazione del Pdci ha le idee chiare: «Ci dobbiamo muovere in una sola direzione, vale a dire nel tentativo di battere finalmente la Lega Nord che domina in questo territorio da venti anni – spiega Visco Gilardi -. È ora di creare un’alternativa valida. La Lega ha dimostrato di essere un carrozzone in caccia di posti e poltrone, disinteressata nei confronti dei cittadini. L’obiettivo è il cambiamento. Le ultime elezioni amministrative hanno dimostrato che la voglia di alternativa al centrodestra c’è ed è forte, anche in provincia di Varese».   

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.