Yamamay, una prima da incorniciare

Le biancorosse fanno la voce grossa a Conegliano: dopo un primo set vinto in rimonta, il secondo e il terzo sono dominati. Bene Havelkova e Havlickova, oltre 100 i tifosi al seguito

Villa Cortese chiama, Busto risponde: si potrebbe riassumere così la prima giornata del campionato di serie A1, anche perché di partite, tra intoppi burocratici e clamorosi ritiri, se ne sono giocate ben poche. La Yamamay, comunque, esordisce nel migliore dei modi, imponendosi in tre set sul campo di Conegliano davanti a più di cento tifosi giunti da Busto Arsizio. Da applausi la prestazione della squadra di Parisi che soffre solo per un set, il primo, rimontando dal 12-16 e chiudendo ai vantaggi; poi salgono in cattedra Havelkova e Havlickova, assolute protagoniste nel prosieguo dell’incontro. Il terzo set, chiuso a 12, è addirittura una passerella per le “farfalle”. Insomma, la squadra c’è e i tifosi possono continuare a sognare, almeno finché durerà il fragile equilibrio del campionato…

LA PARTITA – Parisi recupera tutte le titolari, dall’altra parte Gaspari schiera Richards e Nikolova in banda, lasciando in panchina la rumena Nemtanu. Proprio l’americana porta in vantaggio le padrone di casa sull’8-6 e un errore di Havlickova manda le venete a più 4. Nikolova e Martinuzzo preoccupano le biancorosse (13-7), ma sul 16-12 inizia la rimonta: accorciano Havlickova e Marcon, poi un errore di Richards vale la parità a quota 17-17. Le due squadre restano incollate, Havelkova propizia il 21-22 con il servizio e Havlickova si procura il primo set point, annullato da Crozzolin. Sul 24-24 l’attacco di Havlickova e l’errore di Angeloni decidono il parziale. La partita della Spes, in pratica, finisce qui: la Yamamay parte subito in quarta nel secondo set (1-5) e allunga fino al 4-11 anche grazie alle grandi difese di Leonardi. Crozzolin recupera qualche punto a muro (10-15) ma l’attacco di Bauer costringe Gaspari a chiamare time out sul 10-18. Conegliano ci riprova ancora con Martinuzzo e risale a meno tre grazie a Nemtanu (17-20), ma è troppo tardi: Bauer firma il 19-24 e Nikolova spara fuori il servizio del 20-25. Le padrone di casa spariscono dal campo, Marcon e Havelkova impazzano e Bauer va a segno due volte per il 4-11. Sul 5-13 rientra Richards, ma subito dopo Caracuta mette a segno un ace e Havelkova a muro sigla il più 10. Ancora Caracuta a segno per il 9-19, la neoentrata Lotti fa 11-24 con un ace e l’ultimo punto dell’incontro arriva su un errore di Nikolova.

Spes Conegliano-Yamamay Busto Arsizio 0-3 (24-26, 20-25, 12-25)
Conegliano: Angeloni 5, Gallas ne, Nemtanu 4, Kirwan ne, Weiss 2, Daminato, Richards 9, Martinuzzo 6, Rossetto (L), Nikolova 8, Crozzolin 4, Malvestito ne. All. Gaspari.
Busto A.: Prandi ne, Havlickova 15, Dall’Ora 6, Leonardi (L), Marcon 8, Bauer 7, Meijners, Lotti 1, Caracuta 3, Havelkova 17, Pisani, Bisconti (L) ne. All. Parisi.
Arbitri: Andrea Pozzato e Alberto Falzoni.
Note: Spettatori 1500 circa. Conegliano: battute vincenti 0, battute sbagliate 10, attacco 36%, ricezione 56%-33%, muri 4, errori 21. Busto A.: battute vincenti 6, battute sbagliate 11, attacco 44%, ricezione 72%-42%, muri 6, errori 17.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.