Zirconia: gli odontotecnici alle prese con il futuro

Confartigianato organizza un seminario dedicato ai nuovi materiali ceramici: mercoledì 19, alle 18, nella sede di Gallarate

Alla scoperta della zirconia tra “lavorazione sul presinterizzato e sinterizzato”. “Paroloni” che nascondono un vantaggio per tutto il comparto dell’odontotecnica e maggiori sicurezza e certezze per i consumatori finali. Gli odontotecnici della provincia di Varese cono chiamati a raduno nel prossimo seminario organizzato dall’Associazione Artigiani di Varese e fissato per: mercoledì 19 ottobre, alle ore 18, nella sede di Gallarate di Confartigianato Varese (in viale Milano 69). L’incontro, gratuito e aperto a tutti i laboratori micro e piccoli, vedrà la partecipazione di Antonio Ziliotti (presidente della Federazione Nazionale Odontotecnici Italiani) e dell’ingegnere Aldo Caso, amministratore delegato della CO.N.CE.P.T: compagnia nuove ceramiche per la tecnica. Di questo si parlerà mercoledì 19: proprietà chimico/fisiche dei materiali ceramici avanzati e dell’ossido di zirconio, sempre più utilizzato per la realizzazione di strutture protesiche dentali. La relazione dell’ingegnere Caso sarà anticipata dal commento “L’odontotecnico oggi, fra leggi ed economia” di Ziliotti. «Un settore ancora in attesa di una legge che definisca gli standard professionali – dichiara il presidente – e che lo metta al sicuro da una spietata concorrenza sleale proveniente sì dalla Cina ma anche dai Paesi dell’Est dell’Europa. Professionalità, quindi, ma anche tutela del cliente: per questo è importante che alla base dell’attività di odontotecnico si ponga sempre e comunque la trasparenza e un rapporto sempre più stretto con il dentista e il paziente. Un rapporto fatto di consigli, di conoscenza e di nuove tecnologia». Ed ecco il perché della zirconia: un processo che è da considerarsi una valida alternativa estetica alle protesi in metallo e ceramica, con costi simili alle protesi tradizionali e alta durevolezza. Insomma, mercoledì 19 si anticiperà un futuro che è già tra noi. A dirlo sarà Aldo Caso, forte di un’esperienza trentennale come responsabile di produzione in aziende leader di ceramiche tecniche ed ora alla testa della CO.N.CE.P.T., realtà dove si coniuga la solidità tecnica con l’entusiasmo di chi vuole crescere puntando su ricerca, innovazione, qualità e servizio. Per stabilire una vera e propria partnership con chi vuole fare del proprio lavoro un punto di riferimento per l’innovazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.