A battesimo “Carta Stampata”, il bimestrale del Pdl

E' stato presentato nella sede di via Confalonieri il primo numero del nuovo giornale cartaceo targato Popolo delle Libertà. Il coordinatore Antonelli: "Un ritorno al passato nell'era del web, per sfidare il futuro"

Siti internet, blog, social network? Roba vecchia, già sentita e per il Pdl la vera novità è la "Carta Stampata" per tornare a diffondere opinioni e alimentare la discussione intorno ai temi che il partito in cerca di rilancio vuole proporre ai cittadini. La nuova iniziativa editoriale si chiama proprio "Carta Stampata" ed è stata presentata ieri sera, venerdì, nella sede bustocca del Popolo delle Libertà in via Confalonieri a Busto, un bimestrale di  pagine affidato alla direzione di Marco Bassetti, alla presenza dello stato maggiore del partito a livello provinciale.

Ad introdurre è stato Emanuele Antonelli, coordinatore cittadino del partito, il quale ha letto integralmente il suo editoriale presente sul numero 1 del giornale: «La sala esagonale del consiglio è desolatamente vuota – dice il coordinatore cittadino – qualcuno pensa che i cittadini ormai seguono la politica sul web ma provate ad andare a vedere quante visualizzazioni hanno avuto i video caricati dai grillini su YouTube. Il video del consiglio comunale dell’8 marzo ha avuto 6 visualizzazioni, forse i parenti stretti di chi lo ha caricato». Secondo Antonelli ad allontanare i cittadini dalla politica è la politica stessa che annoia e non coinvolge i cittadini: «E’ ora di tornare a parlare ai cittadini e ai simpatizzanti del Pdl come si faceva un tempo con un po’ di carta e di vecchio inchiostro». La coordinatrice provinciale Lara Comi ha salutato l’iniziativa con grande entusiasmo: «Ho accolto immediatamente la proposta che conferma quella di Busto una realtà vivace e capace sempre di sorprendere – ha detto la Comi – per questo ho chiesto a Renato Farina di apporre la sua firma sul primo numero». 

Il giornale, infatti, uscirà con una firma autorevole ad ogni numero e – sottolinea Anna Colombo – ci piacerebbe che anche qualche firma locale portasse un suo contributo. Checco Lattuada ha voluto sottolineare come sia «necessario l’impegno di tutti gli iscritti perchè questa iniziativa decolli e diventi qualcosa di importante» mentre il sindaco Gigi Farioli da inguaribile liberale, come ama definirsi, e da poco avvezzo alle nuove tecnologie saluta la nascita della nuova testata «con un grande augurio perchè questo foglio è ispirato, voluto, realizzato con cura amorevole». Carta Stampata sarà distribuito in sede, ai gazebo, agli appuntamenti del Pdl in maniera gratuita.


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.