A colpi di strike: la sfida tra undici scuole

Si sono svolte al bowling di viale Belforte, le finali provinciali del progetto promosso da Uisp. Milleottocento gli studenti coinvolti in un'iniziativa giunta al dodicesimo anno

Ma il bowling è uno sport o è un gioco? Qualunque sia la vostra posizione, di certo è che l’arte dell’abbattere i birilli ha conquistato ben 1800 studenti delle scuole medie varesine. Il progetto "bowling e scuola" da dodici anni viene proposto da Uisp alle secondarie di primo grado ottenendo sempre un’alta adesione. Oggi, martedì 17 aprile, sulle piste di viale Belforte undici medie della provincia si sono date battaglia per strappare lo scettro di campione e accedere alle fasi nazionali che si disputeranno a Milano il prossimo 27 maggio.

Da Varese sono scesi in pista i ragazzi della Salvemini, della Don Rimoldi e dell’Anna Frank. Poi c’era la delegazione della Dante di Cocquio e della Curti di Gemonio. La De Gasperi di Caronno Pertusella e la Passerini di Induno, la Leonardo da Vinci di Azzate e la Martino Longhi di Viggù, la Maino di Cassano e la Giovanni XXIII di Cittiglio. 
Grande enusiasmo tra i giovani giocatori coinvolti in un progetto che mira non solo ad avvicinare a questo sport ma anche ad affrontare la sfida con se stessi e quei dieci birilli sistemati in fondo alla pista: « Per noi la cosa più importante è vedere i ragazzi stare bene tra di loro e metterci entusiasmo – spiega il responsabile nazionale Uisp per il bowling Giuseppe Beranti – Tutti sono chiamati a partecipare: dai più pigri ai più atletici, dai più svogliati ai più preparati. Qui ognuno può vivere l’emozione fino in fondo senza l’angoscia di dover eccellere. Anche i professori, se lo ritengono, possono entrare a far parte della squadra e giocare al fianco dei propri alunni».

Entusiasmo, tifo, gioia per uno strike: alla fine è tutta una festa, con le emozioni di chi ha voglia di vivere un’esperienza di gioco e passione. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2012
Leggi i commenti

Video

A colpi di strike: la sfida tra undici scuole 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.