Al cinema arriva “Diaz”, tra commedia e azione

Esce venerdì 13 aprile il film ambientato nei giorni caldi e violenti del G8. Nelle sale anche "Ciliegine" di Laura Morante, "Bel Ami"

Laura Morante dirige se stessa in Ciliegine, al cinema da venerdì 13 aprile. Amanda ha un rapporto piuttosto difficile con l’altro sesso: guarda con diffidenza gli uomini e li ritiene tutti inaffidabili e fedifraghi. La diagnosi, proferita da uno psicoanalista che è anche il marito della sua migliore amica, parla di androfobia. Ogni piccolo pretesto diviene quindi per Amanda occasione della rottura di una storia d’amore. Ormai rassegnata a condurre un’esistenza di sospetti e tormenti, la donna scorgerà un inaspettato barlume di speranza nel corso della notte più lunga dell’anno.
Il bel Robert Pattinson, già acclamato vampiro nella saga di Twilight, si cimenta in un ruolo decisamente più classico in Bel Ami, nelle sale dal 13 aprile. Parigi, fine Ottocento. Georges Duroy è un giovane ambizioso disposto a tutto pur di affrancarsi dalla condizione di povertà in cui versa dalla nascita. Grazie al suo fascino, Georges conquista tutte le donne che incontra, sia semplici prostitute che ricche signore parigine. La sua vita è una continua ricerca del potere e della celebrità, in un crescendo di lussi e vizi che rispecchiano la società in cui il ragazzo vive. Liam Neeson è il protagonista di Battleship, originale pellicola fantasy ispirata all’omonimo gioco della Hasbro. In questa battaglia navale gli esseri umani, comandati dall’Ammiraglio Shane (Neeson), combattono contro misteriose creature aliene per la sopravvivenza del pianeta in cui vivono.
Daniele Vicari racconta un importante fatto di cronaca in Diaz, ambientato nei giorni caldi e violenti del G8 di Genova del 2001. A seguito della notizia della morte di Carlo Giuliani durante gli scontri con la polizia, un
giornalista della Gazzetta di Bologna decide di partire per il capoluogo ligure per raccontare in diretta ciò che sta accadendo. Attorno a lui gravitano altri personaggi, diversi fra loro ma accomunati dalla partecipazione
alle vicende del G8: un’anarchica tedesca, una giovane avvocatessa impegnata nel sociale, un imprenditore solidale, uno storico militante CGIL, il vicequestore aggiunto del primo reparto mobile di Roma…
I destini di queste ed altre centinaia di persone si incroceranno nella scuola Diaz la notte del 21 luglio 2001. Diaz ha ricevuto il Premio del Pubblico al Festival di Berlino 2012 (sezione Panorama Special).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.