Al via l’Ascona Music Festival con il concerto di Daniel Levy

Dopo il grande successo degli anni precedenti, sabato 21 aprile inizia la sua terza Edizione dedicata al pianoforte, con il primo dei Piano Recital dell'artista

L’Ascona Music Festival, dopo il grande successo degli anni precedenti, sabato 21 aprile inizia la sua terza Edizione dedicata al pianoforte, dal titolo La Voce del Pianoforte, con il primo dei Piano Recital di Daniel Levy.

Un ciclo magistralmente disegnato di tre Piano Recitals di cui il primo dal titolo “Contrappunti Gloriosi” da l’avvio al Festival, sabato 21 aprile, alle ore 20.30 alla Chesa del Collegio Papio. Daniel Levy interpreterà composizioni di Scarlatti, Bach, Mozart, Haydn e Beethoven.  Nel programma 5 Sonate di Scarlatti, la Suite Inglese n.6 in re minore BWV 811 di Bach, l’Adagio in si minore KV 540 di Mozart, la Sonata in mi bemolle maggiore H.16 e il Rondò Op. 51 n.1 di Haydn e 32 Variazioni WoO 80 di Beethoven.

Levy nelle registrazioni e nei concerti utilizza sempre un pianoforte Steinway e in questa celebrazione la storica Steinway & Sons di Amburgo ha conferito un riconoscimento speciale a Daniel Levy, quale “Artista Steinway”, per il notevole apporto alla Musica e a tutti gli amanti del pianoforte. 

«Nel 2012 Daniel Levy ha due celebrazioni: il venticinquesimo anniversario della sua attività discografica e il ventesimo anniversario di "Artista Steinway". Steinway & Sons desidera esprimere le sue più cordiali congratulazioni e sarà lieta di essere partecipe nel futuro del meraviglioso talento musicale di Daniel Levy»,  Gerrit Glaner, Steinway & Sons

“La Voce del Pianoforte” è anche una Limited Edition di 64 CD, pubblicati dalla label di musica classica Edelweiss Emission con l’Accademia Internazionale di Eufonia, che raccoglie le
registrazioni effettuate da Daniel Levy negli ultimi 25 anni di impegno discografico, quale
solista, con orchestra, in insiemi e nel Lied.

I concerti del Festival 2012 e la Limited Edition costituiscono un evento unico nella scena musicale internazionale, sia a livello artistico, che estetico e culturale, di vaste risonanze atte a raggiungere tutti gli amanti della Musica. La presentazione della Collana Limited Edition, avrà luogo in Aprile ad Ascona e nei maggiori centri europei ed americani. 

Il Pianoforte quindi, uno strumento di complesso disegno architettonico e proporzioni auree, combinate con una sapienza acustica e meccanica degna di una ‘macchina’ sonora di migliaia di voci. La devozione che i grandi della Musica dedicarono al Pianoforte creato da Bartolomeo Cristofori, dal 1698 fino all’attualità, permisero la nascita delle più grandi opere concepite dall’animo umano, concedendogli una Voce, che negli ultimi secoli ha ispirato e continua a nutrire e a dare conforto e bellezza a milioni di esseri, di tutte le età e latitudini planetarie. Daniel Levy, noto pianista tra i massimi esponenti della scuola pianistica del Maestro Vincenzo Scaramuzza – tra i cui allievi si contano Martha Argerich e Bruno Gelber. Acclamato dalla critica internazionale come“uno dei pianisti più importanti del nostro tempo”, l’abilità di Daniel Levy di stabilire un’intima connessione con il pubblico data la sua “introspezione appassionata” nelle sue interpretazioni ha condotto Ian Lace di Fanfare Magazine, nel suo articolo ‘Un Musicista Completo’, a proclamare che ‘se il futuro della musica è nelle mani di musicisti come Daniel Levy, allora, personalmente, non credo ci sia da preoccuparsi”.

Daniel Levy ha svolto un’intensa attività musicale e possiede una vasta discografia, che trascende le barriere tradizionali degli stili e generi, di oltre 60 CD con opere che spaziano da Bach a Scriabin. Egli è considerato uno dei migliori interpreti di Schumann del mondo. Anche le sue registrazioni hanno attratto grandi elogi da importanti critici internazionali, celebrando “l’assoluto splendore” che Levy apporta alle opere di Schumann (In Tune, Giappone). L’interpretazione di Levy di Papillons e della Fantasia sono state dichiarate dalla Rivista Fanfare (USA) come “un’acquisizione vitale per la discografia di Schumann”. Levy permette al suo pubblico di stabilire una relazione diretta con la musica, trasmettendo
l’essenza unica di ogni opera con interpretazioni di una grande bellezza, profondità e sensibilità

Chiesa di S.Maria della Misericordia del Collegio Papio ore 20.30
Il Festival è organizzato dall’Accademia Internazionale di Eufonia.
Sito web: http://www.academyofeuphony.com/festival/
I biglietti sono disponibili nei punti di vendita di www.ticketcorner.ch
Cassa Serale alla Chiesa del Collegio Papio dalle ore 19.30

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.