Ancora chiusa la strada provinciale 394

Gli esperti non hanno potuto stabilizzare la zona franata, al punto che risultano instabili alcuni frammenti rocciosi ancora attaccati alla montagna

Ancora chiusa la strada provinciale 394. Si sono da poche concluse le operazioni di rocciatori e geologo in cima al versante franato. Gli esperti non hanno potuto stabilizzare la zona franata, al punto che risultano instabili alcuni frammenti rocciosi ancora attaccati alla montagna.
 
Per tale motivo e per garantire quindi la massima sicurezza l’assessore provinciale alla viabilità Aldo Simeoni ha prolungato l’ordinanza di chiusura al traffico della strada. E’ stata però già fissata una riunione per giovedì 26 aprile con geologi, rocciatori e Regione Lombardia per valutare un intervento definitivo di messa in sicurezza del versante. «Purtroppo – ha dichiarato Simeoni – la situazione nella zona franata si è rivelata più complicata del previsto. Riaprire la provinciale al traffico sarebbe un azzardo e pur nella consapevolezza del fatto che ci saranno ripercussioni sulla viabilità della zona, abbiamo deciso di prolungare almeno fino a domenica l’interdizione al traffico. La speranza è che giovedì, in seguito alla riunione operativa convocata d’urgenza si possa delineare una situazione più precisa».

Galleria fotografica

Frana al Sasso del Ferro 4 di 5
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 aprile 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Frana al Sasso del Ferro 4 di 5

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.