Apprendere lavorando: l’Isis Luino punta all’imprenditorialità

La classe quinta del corso di elettronica e telecomunicazioni del Volontè parteciperanno al progetto "Impresa in Azione"

Il laboratorio dell'Isis LuinoLa classe quinta, del corso di Elettronica e Telecomunicazioni, dell’Istituto Statale d’Istruzione Superiore di Luino “Carlo Volontè”, partecipa al progetto “Impresa in Azione”, sostenuto dall’associazione non profit Junior Achievement. 

L’obiettivo è di trasferire nella scuola conoscenze e competenze tecnicoscientifiche, di imprenditorialità e di internazionalità, utilizzando il metodo del “learning-by-doing”.
Il percorso prevede la realizzazione di un’impresa, costituita  dagli  alunni che scelgono ruolo e ambito di responsabilità, seguendo la propria attitudine e passione.
Gli studenti, affiancati dai docenti e da esperti esterni, sono impegnati in un concreto ambito lavorativo che comprende: le scelte di mercato, la creazione del sito Internet aziendale, la vendita di quote azionarie per sovvenzionare le attività di promozione e sostenere i contatti con i clienti, lo sviluppo di un prodotto innovativo e la relativa assistenza, la partecipazione a workshop.

La sfida più grande, per i ragazzi, è mettere alla prova le proprie competenze teoriche e applicative in un progetto reale.  Il prodotto in fase di sviluppo trova collocazione  nel settore dell’Elettronica medicale come ausilio nell’ambito  della ricerca sulla coordinazione senso-motoria, condotta dal Dipartimento di Psicologia Generale della Università di Padova. 

L’attività coinvolge la società Ab.Acus S.r.l. di Milano che opera nell’ambito della ricerca biomedicale e si avvale della consulenza esterna della dott.ssa P. Ghiringhelli della Ghiringhelli S.p.a

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.