Arrestati per aver tagliato (e rubato) due alberi

I carabinieri di Cuvio pizzicano sul fatto due boscaioli accusati di aver abbattuto piante di castagno

carabinieri fotoCosa ci facevano due boscaioli all’opera di notte, in un fondo privato? I militari della pattuglia di Cuvio si sono posti questa domanda ieri sera, mentre passavano vicino ad un fondo a Rancio Valcuvia. Scesi dall’auto, ecco svelato l’arcano: si stavano appropriando di due castagni appena abbattuti: per i due sono scattate le manette.
I due un ragazzo italiano venticinquenne ed un marocchino cinquantenne, di Caronno Varesino (VA), nella tarda serata di ieri, approfittando del buio, convinti che nessuno si rendesse conto di loro, si sono recati con un furgone cassonato, sulla S.P. 62 nel Comune di Rancio Valcuvia, esattamente in prossimità della via Roma. Secondo la ricostruzione dei militari i due entrano in un terreno di proprietà privata, in modo da non essere ben visibili dalla strada e con gli attrezzi del mestiere abbattono due piante di castagno e, dopo averle sezionate, iniziano a caricare i pezzi di legno. Proprio in quel momento arriva la pattuglia che li scopre e li arresta.
Gli accertamenti svolti hanno permesso ai Carabinieri di Cuvio di verificare che la coppia avesse tagliato la legna per rivenderla. I due, con precedenti di Polizia, sono stati tratti in arresto e trasportati presso il carcere di Varese a disposizione del pm Masini e dovranno rispondere di furto aggravato. I carabinieri di Cuvio stanno continuando i loro accertamenti per verificare la sussistenza di episodi analoghi  in cui possa esservi il coinvolgimento degli arrestati collaborando anche con il Corpo Forestale dello Stato  e Polizia Provinciale per cogliere le segnalazioni di episodi analoghi. Il mezzo è stato sequestrato e sarà sottoposto ad approfonditi accertamenti per verificarne la compatibilità con un altro reato analogo per modalità  che ha avuto come teatro l’area  della Valcuvia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.