Busto ricorda Fausto Coppi

La “Serata Coppi: ricordo di un mito” in programma domani 20 aprile alle 21 ai Molini Marzoli

A un mese esatto dalla tappa del Giro che partirà da Busto il 20 maggio, la Città ricorda il campionissimo, Fausto Coppi. 

L’Assb (Associazione società sportive bustocche) invita tutti gli appassionati a partecipare all’incontro “Serata Coppi: ricordo di un mito”, in programma domani 20 aprile alle 21 ai Molini Marzoli (sala Tramogge). La manifestazione, organizzata nell’ambito del calendario degli eventi “in rosa”, sarà condotta da Claudio Gregori, giornalista de La Gazzetta dello Sport e scrittore di ciclismo da molti anni. 
Non è un caso che al centro dell’attenzione sia stato messo Coppi: il fenomeno di Castellania, oltre ad aver vinto ben cinque volte il Giro (record condiviso con Binda e Merckx), ha anche vestito la maglia del Velo Club Bustese nel dopoguerra. E pur tornando poi a correre con la "sua" Bianchi, ha mantenuto a lungo i legami e il tesseramento con la società di Busto. 
L’ingresso alla serata sarà gratuito, i partecipanti potranno fare domande e considerazioni sul Campionissimo insieme a Gregori.
Nel foyer della sala sarà allestita anche una piccola mostra di cimeli di proprietà delle società ciclistiche del territorio, tra cui una foto autografata da Coppi. 
Intanto procedono i preparativi per la mostra di fotografie sul campione che sarà allestita nella sala ricamo del museo del Tessile dal 12 al 27 maggio. 
Si tratta di una selezione di fotografie inedite o rare, realizzata con la collaborazione del figlio di Coppi, Faustino, presidente del comitato d’onore della tappa bustocca. Alcune sono state selezionate dall’archivio di Vito Liverani, altre invece fanno parte del lavoro di ricerca promosso nel 2010, in occasione del 50° anniversario della morte di Coppi, dal Comune di Castellania e dall’associazione Serse e Fausto Coppi. 
Un lavoro che si è concretizzato nella mostra “L’airone alto nel nostro cielo”, presentata a Tortona e poi esposta in varie città d’Italia e a Parigi. Le foto esposte a Busto seguiranno un percorso originale che sarà introdotto da alcuni pannelli esplicativi. Le immagini più belle della mostra ritraggono Coppi nella quotidianità del suo paese, non sono le classiche foto in sella alla bicicletta da corsa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.