“Cadegliano Festival” e “Terra e laghi”: in provincia due grandi rassegne

Due grandi festival per la provincia. Sono stati presentati ieri, venerdì 28 aprile, a Villa Recalcati con una vera e propria performance che ha visto Silvia Priori e gli artisti del Teatro Blu

Due grandi festival per la provincia. Sono stati presentati ieri, venerdì 28 aprile, a Villa Recalcati con una vera e propria performance che ha visto Silvia Priori e gli artisti del Teatro Blu dare un assaggio al pubblico di ciò che si potrà trovare durante il "Cadegliano festival" e il "Festival Terra e Laghi". Il primo prenderà il via per la sua seconda edizione dal 5 all’8 luglio, mentre il secondo si terrà dal 14 al 30. «Abbiamo voluto appoggiare queste iniziative perchè credo che diano risalto alle eccellenze del territorio - ha spiegato Dario Gallo, presidente delle Provincia -. Danno la possibilità di far conoscere le peculiarità positive del territorio ai cittadini. Una stagione teatrale di ottima qualità». Due manifestazioni che si legano tra lo loro per la qualità artistica e che si terranno in territorio che guardano alla vicina Svizzera. Mentre il Cadegliano Festival si svolge a Cadegliano Viconago infatti, "Terra e laghi" è un progetto italo-svizzero a carattere itinerante che supererà quindi i confini. «Sono progetti che valorizzano e arricchiscono il territorio. – ha spiegato Francesca Brianza -. L’esordio è stato grandioso e quest’anno segue un’edizione che non farà mancare nulla. Un programma, quello dei festival, che offre spettacoli per adulti e per bambini. Un esempio di come turismo e cultura vanno a braccetto. Sono iniziative, penso a Cadegliano Festival,  che partono dalla provincia per arrivare a Spoleto, come è successo l’anno scorso, ma anche più in là». 

"Cadegliano Festival" infatti, l’anno scorso è sbarcato a Spoleto con uno spettacolo del Teatro Blu dal titolo "Un vita per due Menotti", proprio perchè l’edizione era dedicata al grande compositore, riconoscendo al festival varesino il merito di tale omaggio. Quest’anno si replica con quattro giorni dove musica, danza, opera, incontri con l’autore e mostre non mancheranno. Il programma è ancora in via di definizione ma tra i nomi che hanno già confermato la loro presenza spunto quello di Don Gallo, Eugenio Bennato e Cesar Brie. L’apertura del festival invece, spetterà a Shakespeare con un "Romeo e Giulietta", rivisitata dal Teatro Blu. Si parte infatti con una festa in maschera ispirata ai Capuleti, in collaborazione con il Coro degli Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano e la Brass Band del Conservatorio Verdi. E le novità, assicurano gli organizzatori non finiscono qua.
Per quanto riguarda il Festiva "Terra e Laghi" invece, toccherà una quarantina di luoghi dell’Insubria (una ventina del Varesotto) e ospiteranno spettacoli di teatro, musica, danza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.