Cento itinerari per scoprire il Piemonte

Presentata l'edizione 2012 di Gran Tour, la guida dedicata al patrimonio artistico, paesaggistico e culturale della regione

lago d'orta Sono aperte le prenotazioni per i cento itinerari dell’edizione 2012 di Gran Tour, che dal 14 aprile al 10 novembre invita a conoscere il patrimonio artistico e culturale del Piemonte.

Il progetto sostenuto da Regione Piemonte, Provincia e Città di Torino, Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT ha come tema principale il paesaggio e la natura, proposto in un’intera sezione di percorsi per scoprire affascinanti panorami di suggestiva bellezza. Si attraversa l’intera territorio, con visite a piedi o in bus dalle Langhe alla Valsusa, da Domodossola all’Alessandrino, dal Canavese all’Astigiano, e si entra in parchi e giardini storici pubblici o privati pensati nei secoli scorsi da straordinari architetti o in aree verdi progettate in anni recenti.

Il programma prevede anche altre tre sezioni tematiche: i percorsi classici, che propongono gli itinerari più apprezzati delle diverse edizioni; l’arte e la storia, con visite a musei, archivi, dimore storiche, chiese e monasteri per ammirarne le collezioni, gli arredi e le architetture, abbinate alle eccellenze enogastronomiche e alle proposte culturali delle diverse zone del Piemonte; le proposte del territorio, appuntamenti a cui partecipare con mezzi propri e per frequentare i percorsi in libertà.

Quest’anno la progettazione delle attività ha coinvolto i Piani di valorizzazione territoriale ed i sistemi urbani e provinciali, strumento di programmazione della Regione. L’organizzazione di reti finalizzate allo sviluppo di servizi e attività di valorizzazione del patrimonio culturale consente di migliorare la fruizione e la gestione del patrimonio culturale e di integrarlo con gli elementi naturalistici e ambientali, con gli operatori economici del territorio, a partire dal sistema dell’accoglienza, della produzione enogastronomica e dell’artigianato. Questa collaborazione ha permesso di attivare moltissimi nuovi percorsi e tre nuovi punti di prenotazione e pagamento presso il Museo Diocesano di Susa, il Museo civico Casa Cavassa di Saluzzo e Informazioni Accoglienza Turistica di Asti.

«Con i piani di valorizzazione territoriale – sostiene l’assessore regionale alla Cultura, Michele Coppola – siamo riusciti a mettere insieme un programma che valorizza il Piemonte e Gran Tour è un esempio positivo da far circolare anche perché ogni anno incrementa il numero di visitatori sia per le proposte di alta qualità a prezzi contenuti, sia per il grande lavoro delle associazioni di volontariato che stanno dietro alle quinte».

Gli itinerari in programma sono progettati anche dagli appartenenti alle oltre 60 associazioni di volontariato culturale che partecipano all’iniziativa e dalla Società Piemontese di Archeologia e Belle Arti SPABA, con il coordinamento di Torino Città Capitale Europea.

Per prenotare si possono utilizzare il numero verde 800.329.329, il punto InfoPiemonte-Torinocultura (piazza Castello angolo via Garibaldi a Torino), il sito www.piemonteitalia.eu .

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.