Cimberio a Biella per una Pasquetta vincente

I biancorossi cercano il terzo successo consecutivo sul campo dei piemontesi (lunedì, 18,15), in modo da continuare la caccia ai playoff. Recalcati ha la panchina più lunga, ma attenzione alla fantasia di Pullen e ai punti di Coleman

In un campionato che torna spezzatino in occasione del weekend pasquale, alla Cimberio tocca scendere in campo nel pomeriggio di Pasquetta (18,15) al nuovo palasport di Biella che nelle ultime due occasioni ha salutato altrettanti successi biancorossi. La squadra di Recalcati è quindi pronta a rispettare il famoso proverbio, quello del "senza il 3", per continuare la rincorsa ai playoff e pure per eliminare definitivamente i rossoblu dalla lotta per la qualificazione.

Come al solito però, non sarà semplice: l’Angelico – per cui i match con Varese sono veri e propri derby – sa essere imprevedibile grazie alla coppia americana Pullen-Coleman, con il primo capace di magie e di partite bucate (come all’andata) ma comunque dotato di parecchio talento. E il secondo che sta lottando con il casertano Smith per il titolo di capocannoniere della Serie A con i suoi 17,9 punti di media. La solidità dei vari Soragna, Jurak, Dregicevic e Miralles serve poi a Cancellieri per dare equilibrio al complesso rossoblu che però, rispetto a quello lombardo, vanta una panchina più corta e qundi minore quantità di soluzioni.
In campo però si va in cinque per volta e così starà a Recalcati e al suo staff scegliere le alchimie giuste per ritrovare il successo in trasferta e cancellare così la serataccia del PalaVerde (contro Venezia), ultima partita giocata fuori casa. Con l’arrivo di Goss e il ritorno in campo di Garri, ex di turno, a completare il pacchetto dei lunghi non ci sono più scuse: Varese deve vincere e solo dopo aver incamerato i due punti potrà prendersi il lusso di guardare i risultati delle rivali.
Per l’ottavo posto l’avversaria diretta è Avellino che ospita Roma in Campania, mentre per le posizioni migliori la classifica è ancora deficitaria; si può però fare la corsa sulla Virtus Bologna (difficile trasferta con Venezia) e su Pesaro (impegno più semplice, in casa con Cremona) che sarà poi ospite a Masnago sabato 14.

Sulla partita di Biella è intervenuto Recalcati, che partirà con la squadra nel pomeriggio di Pasqua per un mini-ritiro in Piemonte: "La settimana di avvicinamento alla gara è stata utile perché abbiamo avuto la possibilità di lavorare meglio con Phil Goss" ha spiegato il tecnico della Stella. "Incontreremo una squadra concentrata e motivata: Biella arriva da tre sconfitte consecutive e se vuole i playoff deve giocarsi il tutto per tutto a partire dalla partita contro di noi. L’Angelico è una squadra che costringe a giocare incontri molto intensi; proprio per questo motivo non ci dovremo preoccupare troppo, in ottica falli, se la partita salirà di ritmo. Noi abbiamo sicuramente un roster più profondo del loro; piuttosto però dovremo essere bravi a evitare contropiedi e transizioni, situazioni in cui Pullen e Coleman si trovano a meraviglia". 
Recalcati legge poi i duelli anche per le posizioni più vicine al canestro: "Per quanto riguarda i lunghi dovremo stare attenti a Dragicevic e a Jurak, giocatori che amano aprirsi e tirare sfruttando situazioni di pick and roll sulle quali sarà necessaria molta attenzione. Infine dovremo lavorare molto bene contro Miralles" anticipando così una sorta di derby spagnolo con Diego Fajardo (i due nella foto durante la gara di andata).
All’andata la spuntò Varese dopo 40′ rovinati da un arbitraggio allucinato, con 66 falli fischiati; tra i migliori Reati e lo Stipcevic delle giocate decisive. Vedremo se sarà ancora lui a "mettere la terza" al PalaBiella, inteso come vittorie consecutive nella casa dell’Angelico.

Angelico Biella – Cimberio Varese

Biella: 4 Jurak, 5 Minessi, 6 Coleman, 7 Soragna, 8 Pullen, 9 Laganà, 10 Miralles, 11 Lombardi, 16 Magarity, 18 Chessa, 20 Dragicevic, 22 De Vico. All. Cancellieri.
Varese: 4 Demartini, 5 Goss, 6 Stipcevic, 7 Rannikko, 8 Talts, 9 Diawara, 11 Reati, 13 Garri, 14 Kangur, 15 Ganeto, 16 Bertoglio, 18 Fajardo. All. Recalcati.
Arbitri: Taurino, Sardella, Aronne.

Serie A - Programma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.