Cislago si prepara alla volata finale

Giornata positiva per il Cistellum, che resta in zona salvezza nonostante il turno di riposo: ora serve una vittoria con Galliate. Playoff lontani per la Yamamay, in B1 vince Tradate e crolla Castellanza

Fari puntati sulla serie B2, unico campionato che ha ancora due verdetti da esprimere: in coda Cislago fa festa anche senza giocare, grazie alle sconfitte di Alba e Acqui che consentono al Cistellum di restare in zona salvezza. Nell’ultimo turno bisognerà comunque battere Galliate per evitare guai. Si fa molto dura invece la scalata ai playoff della Yamamay, che batte nettamente Casale ma deve registrare anche la vittoria delle rivali di Mondovì, favorite dal calendario.
Tutto ormai deciso invece in B1: Castellanza già in vacanza sul campo di Monza, Tradate riscatta l’opaca prova di settimana scorsa, Villa Cortese cade in casa e mette a rischio anche il terzultimo posto.

Saugella Monza-Gobbo Allestimenti Castellanza 3-0 (25-13, 25-16, 25-18) – Nessuna speranza per le neroverdi sul campo di una Saugella già in clima playoff. Cambia ancora formazione Maiocchi che parte con la diagonale Rossetti-Vigato, ma il primo set è un disastro: 8-4 e 16-10 i passaggi prima del 25-13 conclusivo. Non cambia molto nel secondo parziale: subito 8-3 per Monza, che gestisce agevolmente il punteggio sul 16-6 e chiude 25-16 con l’esordiente Falotico. Castellanza fa ruotare tutte le giocatrici a disposizione, ma anche il terzo set si sviluppa come i precedenti: 8-3 e 16-12 ai due time out tecnici. Le "streghe" si riavvicinano un po’ solo nel finale (23-18) per poi soccombere davanti a due primi tempi di Ceron.
CASTELLANZA: Rossetti 1, Vigato 9, Moraghi 5, Sala 3, Ballardini 2, Angeli 5, Citterio (L), Costantini 2, Trezzi, Cagnoni, Rizzelli. All. Maiocchi.

Grima Tradate-Florens Vigevano 3-1 (20-25, 25-16, 25-15, 25-23) – Serviva una prova d’orgoglio alla Grima dopo la figuraccia di settimana scorsa, e puntualmente la squadra di Saja ritrova punti e gioco, malgrado un primo set opaco in cui la fa da padrone il disordine. Da lì in poi Tradate ritrova efficacia in battuta e fa il resto a muro su Bocca e Valdieri: dominati secondo e terzo set, nel quarto Vigevano prova a riaprire la partita e nemmeno l’ingresso di Volpi (3 ace) sblocca la situazione. Sul 23-23 decide Massara, fondamentale nel neutralizzare l’unico passaggio a vuoto di Causevic. Da segnalare anche il recupero di Arnoldi, che ha giocato l’intera partita da titolare.
TRADATE: Sghedoni, Arnoldi, Fasoli, Moda, Massara, Causevic, Garzonio (L), Volpi, Perinetto. N.e. Cortellezzi, Baldone, Brogliato (L). All. Saja.

GSO Villa Cortese-Famila Habimat Chieri 0-3 (20-25, 21-25, 15-25) – Villa Cortese dimostra di non essersi ancora ripresa dall’assurda retrocessione e cede in tre set a un Chieri ormai quasi pronto ai playoff. Ora le biancoblu non sono più sicure nemmeno del terzultimo posto, visto che il Club Italia ha recuperato punti battendo Massarosa. Partita da dimenticare per le ragazze di Galimberti, che nel primo set trovano qualcosa di buono dalla battuta e dalla ricezione ma poi si arrendono nel finale; poi Chieri prende le misure a Perinelli, Sylla e Bordignon, che faticano moltissimo contro il muro avversario. La ricezione va in panne nel secondo set e nel terzo, malgrado l’ingresso di Colombo e Dall’Ara, Chieri resta sempre avanti nel punteggio.
VILLA: Di Pinto 1, Bordignon 2, Danesi 5, Figini 5, Sylla 11, Perinelli 15, Parrocchiale (L), Ferrara, Costenaro, Dall’Ara, Colombo 3. All. Galimberti.

Progetto Volley Orago-AMAT Micromeccanica Padova 0-3 (15-25, 9-25, 16-25) – Non c’è partita a Orago nell’ultimo impegno casalingo delle varesine: Padova sbaglia pochissimo (8 errori complessivi, soltanto 2 in attacco) e non lascia alle avversarie neppure una chance. L’unico momento di difficoltà delle venete è proprio in avvio (5-2), poi la ricezione prende le misure e dal 7-8 c’è una squadra sola in campo. Secondo set a senso unico, mentre nel terzo Orago tenta di resistere in avvio (7-8, 8-10) per poi arrendersi con un secco 16-25.
ORAGO: Ruben 1, S.Peonia 5, Filippin 4, D.Peonia 4, Napodano 4, Bottino 4, Ardo (L), Redaelli 4, Di Maulo 1, Gamba 4, Garbarini 1, Varone (L). All. Moscato.

Girone A – Risultati e classifica
Girone B – Classifica: Breganze, Flero 65; Cadelbosco 58; Cerea 43; Padova 41; Foppapedretti, Saonara 36; Campagnola, Porcia 35; Rimini 34; Udine 31; Forlì 29; San Donà 16; ORAGO 1.

B2 FEMMINILE – Tutta la sera davanti al pc o allo smartphone ad aspettare i risultati: è un sabato molto particolare, ma assai redditizio quello del Cistellum Cislago, che pur senza giocare ottiene quello che voleva, conservando la quintultima posizione in classifica con un punto di vantaggio su Alba e Acqui. Le due squadre piemontesi all’ultima giornata dovranno vincere per cercare di superare le varesine: Alba sarà in trasferta sul difficile campo di Genova, Acqui se la vedrà con un Pinerolo già ai playoff ma non certo abbordabile. La squadra di Nastasi, dal canto suo, sarà l’unica delle tre a giocare in casa, contro un Galliate che potrebbe essere ormai appagato.
Teoricamente è ancora possibile anche la qualificazione ai playoff della Yamamay Pro Patria, che fa tremare i suoi tifosi nel primo set ma non ha problemi a battere Casale per 3-1 (19-25, 25-17, 25-15, 25-12): le biancorosse sono a un solo punto da Mondovì, ma sabato prossimo chiuderanno il campionato in casa dell’inarrestabile capolista Trecate, mentre le piemontesi ospiteranno la retrocessa Imperia.
Il girone C, infine, non ha da tempo più nulla da dire per la Focol Legnano, ancora una volta sconfitta per 3-0 da Volta Mantovana (25-15, 25-10, 25-15 i parziali), che con questa vittoria si guadagna il matematico accesso ai playoff.

Girone A – Risultati e classifica
Girone C – Classifica: Desio 64; Volta Mantovana 52; Rovereto 51; Trescore 47; Brescia 44; Montecchio 42; Bolzano 40; Monticelli 38; Trento 36; Meda 32; Aspes Cus 29; Brembate 26; San Vitale 24; LEGNANO 0.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.