De Lorenzo e Poggiolini dovranno risarcire lo Stato

Cinque milioni ciascuno per danno di immagine, lo ha deciso oggi i giudici della Cassazione

soldi de lorenzo poggioliniDovranno risarcire lo Stato con oltre 5 milioni di euro ciascuno, per danno di immagine, l’ex ministro della Sanità Francesco De Lorenzo e l’ex dg del Servizio farmaceutico Duilio Poggiolini. Lo hanno deciso le sezioni unite civili della Cassazione confermando una decisione della Corte dei conti sullo scandalo sanità del 1982-1992.
Nel dettaglio, la somma che De Lorenzo e Poggiolini dovranno versare allo Stato è di 5.164.569 euro ciascuno. Nella sentenza numero 5756, depositata oggi, la Cassazione scrive: «Le richieste di risarcimento traevano origine da sentenze penali definitive emesse per i reati di corruzione e concussione ascritti ai convenuti che, negli anni 1982-1992, nelle posizioni rispettivamente rivestite nell’ambito della Pubblica amministrazione, avevano percepito somme da numerose case farmaceutiche, producendo un danno erariale derivato dalla ingiustificata lievitazione della complessiva spesa farmaceutica, determinata dalla violazione degli obblighi di servizio a ciascuno riferibili e da illecite interferenze nei procedimenti amministrativi di determinazione e revisione dei prezzi dei farmaci in sede Cip e della loro registrazione e/o classificazione nel prontuario terapeutico».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.