È di nuovo battaglia al PalaYamamay

Dopo la vittoria della Yamamay in gara 1, Busto e Villa tornano in campo nel giorno di Pasquetta per giocarsi una buona fetta di scudetto. Ultimi 300 biglietti in vendita dalle 18, diretta su Rai Sport dalle 20.30

Pasquetta in campo per la pallavolo varesina, e che campo: lunedì alle 20.30 al PalaYamamay si gioca gara 2 di finale scudetto tra Yamamay e MC-Carnaghi, dopo che le bustocche si sono imposte nel primo incontro della serie con il punteggio di 3-1. Ancora una volta è facile prevedere il tutto esaurito nell’impianto di viale Gabardi: restano a disposizione solo un centinaio di biglietti di parterre e 200 per il secondo anello, che saranno venduti dalle 18 alle casse del palazzetto (i cancelli apriranno invece alle 18.30). Sempre lunedì apriranno anche le prevendite on line per gara 3 a Monza. L’incontro sarà ancora trasmesso in diretta tv, questa volta da Rai Sport 2.

Le giocatrici di Busto Arsizio, malgrado lo spettacolo e l’intensità visti in campo, sono tutt’altro che soddisfatte della prova di sabato: “Una brutta partita – dice addirittura Giulia Leonardi – abbiamo commesso tanti errori come le nostre avversarie. Il ritorno di Havelkova ci dà qualcosa in più, sia caratterialmente, sia come opportunità di cambi”. E la stessa Helena Havelkova aggiunge: “Troppi errori, speriamo di scioglierci presto. Cerchiamo di ritrovare subito le forze, non abbiamo tempo di festeggiare”. Le farfalle, infatti, sono rimaste a riposo per tutta la giornata di domenica, a differenza delle avversarie che hanno preparato la partita con l’analisi video e una seduta di pesi. Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, la Yamamay può in effetti migliorare in molte fasi del suo gioco, in particolare a muro: quella di gara 1 è stata forse la prova meno efficace dell’anno, con soli 6 punti nel fondamentale (anche per meriti della distribuzione di Berg).

A Villa Cortese, intanto, si mangiano le mani per l’occasione sprecata contro una Yama non al cento per cento. Il vantaggio della MC-Carnaghi è che questa squadra ha già dimostrato di non patire le “scorie” mentali del passato e di sapersi lasciare alle spalle le sconfitte nel giro di poche ore. D’altra parte, un ulteriore insuccesso in gara 2 sarebbe in pratica una condanna: nella trentennale storia dei playoff solo una squadra (l’ormai celebre Bergamo del 2004) è riuscita a rimontare dopo aver perso le prime due partite di finale scudetto. L’impressione è che stavolta l’ambiente cortesino ci creda meno della squadra, e sarebbe un peccato perché le biancoblu hanno dimostrato di potersi giocare il titolo. L’imperativo è però limare gli errori: i due attacchi out di Pavan nel finale gridano ancora vendetta.

Yamamay Busto Arsizio-MC-Carnaghi Villa Cortese
Busto A.: 3 Lloyd, 4 Havlickova, 5 Dall’Ora, 6 Leonardi (L), 7 Marcon, 8 Bauer, 9 Meijners, 10 Lotti, 14 Caracuta, 16 Havelkova, 17 Pisani, 18 Bisconti. All. Parisi.
Villa C.: 1 Carocci, 2 Stufi, 3 Perinelli, 4 Berg, 6 Pavan, 7 Guiggi, 8 Cruz, 9 L.Bosetti, 10 Pincerato, 11 Barborkova, 14 C.Bosetti, 15 Wilson, 17 Puerari (L). All. Abbondanza.
Arbitri: Stefano Ippoliti e Massimo Pessolano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.