E’ Zecchin l’uomo partita

Merita il voto più alto perché le sue aperture di gioco e i suoi cambi di fronte sono come boccate di aria fresca nella calura estiva. I due gol nascono su altrettante iniziative di questo piccolo-grande uomo.

BRESSAN 5,5 – Se il Varese è in zona playoff lo si deve anche ai suoi miracoli, che però nelle ultime partite si sono rarefatti. Su Cellini poteva tentare un’uscita

CACCIATORE 6,5 – Dalle sue parti ha clienti scomodi ma non per questo rinuncia alle sue sortite offensive. Nel primo gol c’è il suo zampino

TROEST 5,5 – Per lui l’insufficienza è rara, ma questa volta la merita per un errore sul primo gol del Modena, mentre in altre due occasioni deve ringraziare "San" Terlizzi

TERLIZZI 7 – Questo giocatore ha classe, temperamento ed esperienza. Mette fuori tempo gli avversari lanciati a rete in contropiede con colpi di tacco e rovesciate degne di un fantasista sudamericano. E si fa trovare pronto al gol, quando gli attaccanti latitano.

GRILLO 5,5 – Fa giusto giusto il suo compitino. Il Grillo che conosciamo noi è capace di ben altro

ZECCHIN 7,5 – Merita il voto più alto perché le sue aperture di gioco e i suoi cambi di fronte sono come boccate di aria fresca nella calura estiva. I due gol nascono da altrettante iniziative di questo piccolo-grande uomo. In occasione della prima rete fa un vero capolavoro: alza la testa e con un preciso e lungo lancio taglia il campo da sinistra a destra, mettendo "fuori gioco" mezzo Modena che non riuscendo a ripiegare subisce il gol

FILIPE G. 6 – Si gioca un voto più alto con un errore imperdonabile, roba che un centrocampista non dovrebbe mai fare. All’inizio del secondo tempo perde con ingenuità un pallone a centrocampo, permettendo al Modena di andare in contropiede e segnare il gol del 2 a 1.

KURTIC 6 – Fa bene quello che sa fare, fa valere muscoli e centimetri, oggi, un po’ meno la sua classe. Comunque, con lui in mezzo al campo la squadra gira a dovere.

NADAREVIC 5 – Il talento nel calcio non basta. Il bosniaco ha ottimi fondamentali, corre come un forsennato, ma non è mai decisivo. Ormai è il secondo anno nella categoria, ma non cresce. Dovrebbe imparare di più dai compagni. (DE LUCA 7 – La zanzara entra a una manciata di minuti dal termine e punge l’avversario. Ha già 7 gol all’attivo. Che cosa si puo’ volere di più da un ragazzo di appena 20 anni?).

NETO PEREIRA 6,5 – Fa ancora fatica, non ha i 90 minuti nelle gambe, ma ha tanta di quella classe che vederlo anche a mezzo servizio è un piacere. Deve migliorare l’intesa con Granoche (MARTINETTI 6 - Quando viene chiamato a dare il suo contributo si fa trovare pronto)

GRANOCHE 5 – Sbaglia un gol già fatto e non entra in sintonia con Neto. Si danna l’anima, d’altronde è soprannominato el diablo, ma da uno come lui ci si aspetta l’esorcismo, cioè il gol, se non sempre, quasi sempre. (PLASMATI 6,5 – Entra e fa quello che deve fare un attaccante alto due metri: sponda di testa per De Luca che la mette dentro)

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.