Facebook: “Si è dimesso il Bossi sbagliato”

Piovono su social network i commenti alla notizia della dimissione di Bossi. sulle bacheche personale, e su quelle dei politici più amati

il commento per bossiPiovono su facebook i commenti alla notizia della dimissione di Bossi.
Se, per esempio, Roberto Maroni nella sua bacheca non parla, parlano per lui gli amici di facebook che interagiscono con il profilo. Raffaele Volpi incita: “Ragazzi si va avanti su tutto … su quel progetto che era e resta di Umberto Bossi! Avanti con i gazebo! Avanti con i volantinaggi ! Avanti per sostenere i nostri candidati alle amministrative! Avanti verso ….la LIBERTA’ !!!!”

Con più ironia invece commenta Stefano Picinet “si è dimesso il Bossi sbagliato!”; mentre Severino Damiolini scrive: “Grande gesto di un Grande Uomo che pur senza essere né indagato, né inquisito, né incolpato di nulla ha fatto quello che nessun uomo politico ha mai fatto prima. Grazie Umberto, primo vero Barbaro Sognatore. La Lega vive e continuerà a vivere grazie a te”. Fiordox Dino invece richiama alle contingenze: “Non perdiamo troppo tempo con la resa dei conti, dobbiamo rimetterci in moto. Là fuori c’è un popolo da liberare….”

Anche sulla bacheca di Marco Reguzzoni c’è chi commenta i fatti: “Se è vero quello che leggo Bossi si e’ dimesso. Allora la lega aveva un grande, onesto e responsabile Leader a cui tanto di cappello! speriamo che gli altri,TUTTI imparino da lui!” ha detto Francesco Frontini.

Tra i profili dei militanti e amministratori, da segnalareinvece quello di Sandy Cane, sindaco leghista di Viggiù: che dedica “Who wants to live forever” dei Queen “al Guerriero ferito e tradito! Grazie per tutto quello che hai fatto. Ora tocca a noi portare avanti le tue idee”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.