Fare volontariato con elefanti e ghepardi

Gabriele Consonni è un giovane comasco che dal 2005 trascorre le proprie vacanze in centri di recupero per la fauna selvatica. Martedì 24 aprile parlerà della sua esperienza

gabriele consonniQuante volte vi è capitato di guardare un documentario in tv sui centri di recupero per gli animali selvatici e avete fantasticato sulla possibilità di aiutare un rinoceronte a tornare in libertà o di insegnare a un ghepardo a cacciare? Magari subito dopo avete accantonato questo pensiero come una sciocca fantasia, nell’angolo dei desideri irrealizzabili, ma non sapete quanto vi sbagliate.

Gabriele Consonni è la prova vivente che chiunque, purchè armato di tanta passione e di buona volontà, può girare il mondo per aiutare gli animali in difficoltà: questo giovane meccanico comasco fin dal 2005 trascorre le proprie vacanze in giro per il mondo, ogni volta in un centro di recupero per la fauna selvatica diverso, e martedì 24 aprile parlerà della sua esperienza in un incontro organizzato dalla Provincia di Como.

Nel corso della serata, all’interno del Salone di Villa Gallia dell’Amministrazione Provinciale (via Borgo Vico 148, Como), a partire dalle 20.30 verrà proiettato un documentario realizzato con le immagini raccolte da Consonni nel corso di questi anni e lui stesso sarà la voce narrante di queste incredibili e affascinanti esperienze a contatto con gli animali selvatici in Sud Africa, Bolivia, Namibia, Thailandia…

La serata vuole non soltanto dare la testimonianza delle esperienze maturate nel corso degli anni, ma anche fornire spunti e suggerimenti a chi desiderasse intraprendere questo tipo di volontariato a reale contatto con gli animali selvatici: contribuire a svezzare una scimmia o fare il bagnetto ad un elefante non è un sogno irrealizzabile, Gabriele Consonni spiegherà come fare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.