Festa della Liberazione, tutte le iniziative in provincia

Tante iniziative per ricordare la Festa della liberazione che si ricorda nelle diverse città, tra celebrazioni ufficiali e iniziative per grandi e piccini

Festa della liberazione in provincia. Tante iniziative per ricordare la Festa della liberazione che si ricorda nelle diverse città, tra celebrazioni ufficiali e iniziative per grandi e piccini. A Varese, dopo l’omaggio ai partigiani, mercoledì 25 aprile, le commemorazioni iniziato alle 8.30 con la Santa Messa alla Basilica di San Vittore in suffragio a tutti i partigiani defunti. Alle 9.15 corteo per le vie cittadine fino ad arrivare alla Sala Montanari dove si terrà il discorso del Sindaco di Varese, Attilio Fontana e le celebrazioni ufficiali di Angelo Zappoli a nome della Federazione Associazioni Partigiane. Alle 12.45 ritrovo alle Ferrovie dello Stato di Piazzale Trieste per raggiungere la manifestazione di Milano (per informazioni: Tel. 0332/334407 – martedì e venerdì – ore 9.00-11.30).

A Gemonio l’appuntamento è alle 10.30 per la commemorazione della liberazione del nazifascismo in Piazza Vittoria (Gemonio), con l’intervento di Claudio Macchi (Presidente Onorario ANPI Valcuvia). Alle 12, aperitivo offerto dal ANPI Valcuvia al parco feste di Gemonio (via Curti 6) e, a seguire, pranzo con polenta, salamelle e formaggio. Nel pomeriggio alle 14, si terrà il laboratorio di danze popolari aperto a tutti, a cura di “Can cord e pell”. Spazio baratto per bimbi di tutte le età e torneo di calcio antirazzista in collaborazione con UISP Varese. Canzoni partigiane e popolari da cantare tutti insieme non mancheranno. Alle 15, inoltre, si terrà un concerto animato per bambini a cura di Costanza Sansoni (voce) e Oskar Boldre (musica e suoni con la bocca): un viaggio con la voce in un mondo magico di cani, cammelli e giraffe. Giocoleria dalle 16, a cura di Francesca Diana, dove i bimbi potranno costruire le palline da giocolieri e imparare ad usarle. La giornata si chiude alle 17 con il concerto dei “Cann Cord e Pell” e il loro balfolk. La festa, organizzata da il comitato Il Farina e Anpi Valcuvia, continua poi nelle giornate di venerdì 27 e sabato 28 aprile con il concerto delle Porto Riviste e non solo.

Cerimonia celebrativa del XXV Aprile a Luino. Alle 10.15 è previsto il raduno delle rappresentanze sociali, partigiane, sindacali, d’arma, combattentistiche e delle scuole nel piazzale del Tribunale a Voldomino. Alle 10.30 invece, si terrà il corteo, con accompagnamento della Musica Cittadina, attraverso Via Asmara e sino a Piazza Piave. Alle 10.45, in Piazza Piave celebrazione ufficiale con il Prof. Marco Fazio, Assessore del Comune di Germignaga. Una delegazione renderà omaggio ai Caduti della “Gera”.

A Gallarate il 25 aprile si è festeggiato già da sabato con i giovani dell’Anpi con “Ri-belli da morire”, la festa che unisce musica, divertimento e impegno civile nelle "nuove resistenze". La manifestazione è ormai al terzo anno consecutivo, nel 2012 è dedicata alla partecipazione democratica e non a caso per la prima volta ha varcato le porte del "palazzo". Mercoledì 25 aprile consueto corteo dal cimitero per le strade della città, così come a Cardano al Campo e a Cassano Magnago, dove l’Anpi offre anche l’aperitivo per… l’Anpi Hour.

Olgiate Olona celebra il 25 apriledalle ore 9.45, il ritrovo presso Piazza San Gregorio, ore 10.00 Santa Messa presso la Chiesa di San Gregorio. A seguire ci sarà un corteo per le vie cittadine con sosta ai monumenti e deposizione corona d’alloro al monumento alla Resistenza e Deportazione. Il corteo raggiungerà il Teatrino di Villa Gonzaga per la commemorazione e i discorsi ufficiali che vedranno come relatore Angelo Chiesa, Presidente Provinciale A.N.P.I. Alle ore 15.30 a Villa Restelli, via F. Restelli 20, si terrà un concerto del gruppo Banda Larga “Parole di Resistenza tra le canzoni” a cura dell’Associazione Culturale Efraim, l’ingresso è gratuito.

A Busto Arsizio, l’associazione 26per1, in collaborazione con Anpi – Associazioni Nazionale Partigiani d’Italia, festeggia con due importanti iniziative, a base di musica, racconti e immagini, ricordi, testimonianze, Resistenze quotidiane. Si comincia sabato 21 aprile alle 21.30, al Ridotto Pirandello – Teatro Sociale, in piazza Plebiscito 1 a Busto Arsizio (Va), con il reading concerto Schegge di Liberazione. Il secondo appuntamento sarà lunedì 23 aprile alle 21, presso il Liceo Artistico Candiani, in piazza Trento e Trieste, sempre a Busto Arsizio. Verrà proiettato il documentario "Il ribelle", storia dell’eroe scomodo (e dimenticato) Guido Picelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.