Finmeccanica, perquisizioni a Lugano

I giudici di Napoli che stanno indagando sul gruppo metalmeccanico e aeronautico che comprende anche Agusta Westland e Aermacchi. La Lega Nord: "Mai preso tangenti"

Elicottero Agusa WestlandI giudici del tribunale di Napoli che stanno seguendo il caso Finmeccanica hanno effettuato delle indagini a Lugano, alla ricerca delle prove di tangenti pagate dal gruppo metalmeccanico e aeronautico che tra le aziende comprende anche Agusta Westland e Aermacchi. Le ricerche sono nell’ambito dell’indagine coordinata dal procuratore aggiunto Francesco Greco e dai pm Francesco Curcio, Vincenzo Piscitelli e Henry John Woodcock.

Sarebbero stati i pm Curcio e Piscitelli ad andare in Svizzera, dove e’ in corso l’attività in base a una rogatoria con i magistrati della procura federale della città elvetica. Gli sviluppi investigativi sarebbero legati alle dichiarazioni fatte ai pm da Lorenzo Borgogni, ex responsabile delle relazioni esterne di Finmeccanica: tra le tangenti pagate ce ne sarebbe anche una alla Lega Nord per la vendita di 12 elicotteri Agusta Westland: dal Carroccio arrivano le smentite: «In merito alle insinuazioni riportate riguardo a presunte tangenti – sottolinea una nota – la Lega Nord è totalmente estranea a questa vicenda, non ha mai preso tangenti nè da Finmeccanica nè da nessun altro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.