Fontana: “Maroni unico leader possibile”

Il sindaco lancia l'ex ministro al vertice del partito, e lo dichiara ai media nazionali

Maroni «è l’unico leader possibile per la Lega per capacità e requisiti morali». Lo dice, intervistato da Avvenire, il sindaco di Varese Attilio Fontana, secondo il quale nella Lega «da salvare ci sono gli amministratori, i militanti, i valori e gli ideali, e da buttare c’è la tendenza di alcune persone, che sta emergendo con chiarezza, ad utilizzare il partito come una proprietà privata, come fossero a casa loro». «Il ruolo di presidente che è stato individuato per Bossi -afferma Fontana – è quello giusto. In ogni caso, dovrà trattarsi di una riforma profonda e incisiva. Allo stato in cui siamo, per i danni procurati da queste persone, non basterà un’imbiancata sui muri». Anche Rosy mauro, vice presidente del Senato, dovrà dimettersi, secondo Fontana: «mi sembra inevitabile. I diretti responsabili lo sanno meglio di ogni altro che è scattato il momento di assumersi le proprie responsabilità per restituire dignità al partito». La Lega di Maroni si riavvicinerà al Pdl? «Fra lui e Alfano -risponde Fontana- c’è grande stima, che in politica aiuta. Ma per tornare a collaborare vanno superati tanti problemi: non c’è solo l’economia, come appare ora con il governo Monti. Se invece si torna a far politica…».
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.