Il delitto è servito…dagli studenti della Liuc

Il gruppo teatrale nato all'interno dell'ateneo castellanzese offre al teatro di via Dante la commedia tratta dalla pellicola di Jhon Landis e Jonathan Lynn "Signori, il delitto è servito"

Torna l’appuntamento con il laboratorio teatrale della LIUC: martedì 17 aprile alle 21.00 presso il teatro di via Dante di Castellanza gli studenti delle tre Facoltà di Economia, Giurisprudenza e Ingegneria si esibiranno nella commedia "Signori, il delitto è servito".  Una commedia proveniente direttamente dal grande schermo (il film è dell’85, diretto da Jonathan Lynn e con soggetto di Jonh Landis), in cui la trama, i personaggi e l’ambientazione traggono spunto dal celebre gioco da tavolo Cluedo.

Una villa. Un misterioso appuntamento. Sei invitati. Un ospite. Un maggiordomo. Sei omicidi e altrettante armi e luoghi del delitto. Una galleria di personaggi, luoghi e situazioni singolari e inconsuete, come il finale, che porterà alla scoperta del misterioso assassino (forse…). Un giallo che non manca di sorprendere e che coinvolge alla ricerca del colpevole, seguendo gli indizi ("clue" appunto) disseminati nella villa. Leggero, spassoso, divertente. Si ricorda che l’ingresso è gratuito.

L’attività del laboratorio teatrale si inserisce nel complesso delle numerose attività extradidattiche proposte dalla LIUC ai propri studenti (sport, radio, associazioni studentesche ecc.) per una formazione dello studente a 360°, mirate all’acquisizione di capacità di leadership, team buildinge e networking.
Il laboratorio teatrale LIUC ha messo in scena negli ultimi anni i seguenti spettacoli: “Cena di Natale”, “Tredici a tavola”, “Dieci Piccoli Indiani”, “Arsenico e Vecchi Merletti”, “Pallottole su Brodway”, “Prima pagina”, “E’ una caratteristica di famiglia”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.