Il PD sulla sanità: “La Lombardia è la più generosa con il settore privato”

Alfieri cita dati del Ministero della Salute: «Occorre garantire molta più trasparenza. Il tema centrale è quello dei controlli che ora non sono efficaci»

«La Lombardia è la Regione italiana più generosa con la sanità privata, che pesa per il 43,8% nel bilancio sanitario regionale». Il Partito Democratico ha deciso di «dare i dati veri del rapporto tra sanità pubblica e sanità privata accreditata. Questi numeri – spiega Alessandro Alfieri, consigliere regionale e vicesegretario del Pd lombardo – non sono dati elaborati dal PD, ma vengono dalla fonte più sicura possibile, il Ministero della Salute. Dati  più significativi di quelli utilizzati, peraltro in modo impreciso da Formigoni, che invece considera il numero di posti letto del privato accreditato».
Le tabelle sono contenute nella “Relazione sullo stato sanitario del Paese (2009 – 2010)” e usano come indicatore la spesa per "assistenza sanitaria erogata da enti privati, accreditati e convenzionati". (Immagine: Le regioni che risultano avere una quota di privato più consistente: Lazio, Calabria, Campania, Lombardia e Puglia. Fonte Elaborazione Cergas Bocconi su dati 2009)
«Formigoni – prosegue Alfieri – continua a dire che la Lombardia è al settimo posto nella classifica italiana della sanità privata ma usa dati fuorvianti, ossia il rapporto tra posti letti pubblici e posti letto privati. Tra l’altro non conteggia gli degli IRCCS privati e degli istituti religiosi. Il peso del privato nella nostra regione è invece chiaramente il più alto in Italia». Questo secondo il PD non significa che «debba essere messo in discussione il mix tra privato e pubblico che ha prodotto anche delle eccellenze, bensì che, oggi più che mai, occorra garantire molta più trasparenza sulle modalità di assegnazione e sulla rendicontazione di una tale mole di risorse pubbliche».
Per il Pd la trasparenza può essere ottenuta solo attraverso un sistema di controlli più efficaci. «Parliamo di una fetta cospicua del bilancio lombardo – conclude Alfieri – e casi come quelli del San Raffaele e della Maugeri non devono più accadere. Il tema centrale è quello dei controlli: è evidente che come sono ora non sono efficaci».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.