“Il prete giovane”: come si vive “dentro la tonaca”

Appuntamento con gli "Incontri di primavera" al Museo Bodini di Gemonio: giovedì 26 aprile presentato il libro di Silvio Bernasconi. Ecco la recensione

Tutti noi, chi più chi meno, abbiamo a che fare con qualche sacerdote. Per conoscenza superficiale, per la frequentazione assidua di una parrocchia, per motivi lavorativi o per semplice cortesia. Ma come vive la propria quotidianità chi si trova “dentro la tonaca”? Quali sono le ansie e le paure, come nascono idee e decisioni di chi ha il compito di servire Dio ma pure quello di affiancare le persone nel corso della loro vita, nei momenti belli e in quelli brutti?

A raccontarlo ci prova Silvio Bernasconi e lo fa con indubbia cognizione di causa: nato a Como nel 1950, Bernasconi ricopre da un paio di anni il ruolo di parroco a Gemonio. Appassionato di comunicazione, attento alla cronaca quotidiana grande e piccola – da cui talvolta prende spunto per le proprie omelie – Bernasconi si è cimentato per la prima volta in un romanzo pubblicato nei mesi scorsi da Albatros. Ne “Il prete giovane” don Silvio, che non fa riferimento a particolari spunti autobiografici, racconta così ai laici la parabola di vita di un sacerdote novello, da poco ordinato, che si trova catapultato in realtà inedite e differenti da quelle in cui è cresciuto. L’impatto con il nuovo parroco, anziano e molto diverso dal protagonista, le preoccupazioni legate all’intervento della Curia, la paura e la difficoltà nel dover sorreggere chi sta male o ha vissuto un lutto. Ma anche la soddisfazione nel vedere crescere i ragazzi educati in oratorio o nello stringere rapporti cordiali e fruttuosi con chi ha sempre vissuto a distanza dal mondo parrocchiale.
Un romanzo che non ha particolari colpi di scena, ma questa non è per forza una pecca: non se ne sente il bisogno se l’obiettivo è quello di raccontare “all’esterno” vicende e sentimenti poco conosciuti, privati ma con evidenti riflessi pubblici.

“Il prete giovane” sarà presentato giovedì 26 aprile proprio a Gemonio, in occasione della seconda serata degli “Incontri di primavera” promossi dalla Biblioteca Civica, dall’assessorato alla cultura e dalla Pro Loco. L’appuntamento è per le ore 21 al Museo Bodini di via Caprera: la presentazione è affidata alla giornalista di Radio Missione Francescana, Annalisa Motta. Al suo fianco il presidente della Biblioteca Gianni Pozzi e un altro sacerdote, il gemoniese Rodolfo Olgiati autore a sua volta di un volume (questa volta storico) sul paese lariano di Loveno di cui è stato parroco.

Silvio Bernasconi
Il prete giovane
ed. Albatros, 2011
pagg. 92 – euro: 13,50

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.