Il Varese vince e conquista il terzo posto

I biancorossi, battono l'Albinoleffe 2-1 con gol di Bassi Borzani e Albertazzi. Si rivede in campo Momenté. Nei quarti di finale sarà ancora sfida alla formazione bergamasca

Il Varese Primavera supera 2-1 l’Albinoleffe e nei quarti di finale dei playoff incontrerà… l’Albinoleffe. Il risultato maturato all’Anessi di Gavirate, grazie alle reti di Bassi Borzani e Albertazzi, permette ai biancorossi di chiudere la regular-season al terzo posto del girone B e di essere la seconda miglior terza dietro al Palermo. In virtù di questo piazzamento i ragazzi di Tomasoni devono così incontrare nei quarti di finale la migliore delle due quinte classificate che è appunto la formazione bergmamasca, che ha chiuso il girone a pari punti (e pari scontro diretti, 2-2 all’andata e anche al ritorno) con il Chievo ma con peggior differenza reti totale. Il controllo della gara esercitato dai biancorossi per tutti i 90′ di gioco è di buon auspicio per la sfida di sabato prossimo (che si giocherà ancora a Gavirate), ma è ovviamente più che lecito aspettarsi una prova diversa dagli avversari, positivi in fase difensiva ma praticamente nulli sul versante opposto. In caso di vittoria, i biancorossi affronteranno la vincente di Fiorentina-Genoa per staccare il pass che manda alle Finali Scudetto, in programma a Gubbio dal 27 maggio al 4 giugno.

FISCHIO D’INIZIO – Paolo Tomasoni, avendo a disposizione tre mastini da piazzare in difesa (Samba, Albertazzi, Minelli) vara un 3-5-2: detto dei tre difensori, sulle fasce agiscono Fiamozzi e Mancini, interni a centrocampo ci sono invece Bassi Borzani, Greco e Jadilson; di punta, insieme al El Wardi, gioca Momenté (foto in alto) già a segno in settimana con la prima squadra di Maran in amichevole. L’Albinoleffe di Mirco Poloni risponde con un 4-3-3 privo di Belotti, mattatore della sfida d’andata, ormai parte integrante della rosa della prima squadra

PRIMO TEMPO – Le squadre aprono la contesa a ritmi bassi, attente a non lasciare spazio alle sortite avversarie. Lo sforzo maggiore in fase di controllo della palla lo fa il Varese ma la difesa ospite non corre rischi. A metà, di fatto alla prima occasione, i biancorossi sbloccano però il risultato (24′): Jadilson vola in transizione e serve Momenté il quale, spinto, guadagna una punizione dal vertice sinistro dell’area; dell’esecuzione si incarica Bassi Borzani (foto) il cui tiro a giro, scavalcata la barriera, si infila nell’angolo grazie anche al colpevole ritardo di Chimini. L’Albinoleffe non cambia passo ma al 36′ riesce a trovare il pari da azione d’angolo: Maietti scodella in mischia dove una carambola fa finire la palla tra i piedi di Marongiu che, da due passi, non ha difficoltà a battere La Gorga. La prima frazione, dopo un minuto di recupero, si chiude sull’1-1.

LA RIPRESA – Lo spartito della sfida non cambia e, al 7′, c’è subito un’occasione per i biancorossi: El Wardi serve Momenté che, dopo due finte di tiro, trova lo spazio per battere a rete ma colpisce il corpo di Zaro, lanciato in scivolata. Al 16′ ancora Varese con lo stesso Momenté che, trovato dalla bandierina da Fiamozzi, schiaccia di testa trovando l’ottima risposta di Chimini in tuffo. L’Albinoleffe è rintanato in difesa e, al 28′, il fortino crolla: Fiamozzi crossa nella zona presidiata da Pirovano che cerca di liberare di testa; la sfera finisce sul limite dove c’è Albertazzi che controlla e, col sinistro, pizzica l’angolino. I bergamaschi, colpiti duramente dal primo gol biancorosso dell’ex Getafe e Milan, cercano una reazione immediata con il neoentrato Cremonesi (30′, tiro dalla distanza deviato in tuffo a mani aperte da La Gorga), che si spegne però sul nascere. La partita si trascina così fino al triplice fischio del direttore di gara che sancisce il 2-1 biancorosso e l’arrivederci, invece che l’addio, tra i contendenti.

IL DOPOPARTITA – Paolo Tomasoni, soddisfatto della prova odierna, sa che tra sette giorni la musica sarà diversa: «Oggi abbiamo vinto meritatamente. La partita è stata giocata con tensione da entrambe le squadre, considerando che era l’ultima e che ci si giocava il terzo posto. Siamo riusciti a mantenere il controllo della partita e a creare spazi, ma non siamo stati abbastanza lucidi nei metri finali. Il playoff? L’Albinoleffe è un’ottima squadra e sicuramente quella di sabato prossimo sarà una gara differente: è una partita da dentro o fuori, sarà importante gestire la tensione derivante da questo aspetto cercando il più possibile di fare noi la partita». Il campionato si chiude con un prestigioso terzo posto alle spalle di Inter e Milan: «Siamo molto felici di essere arrivati terzi – conclude il tecnico –, i ragazzi meritano questo piazzamento per il grande impegno dimostrato durante tutta la stagione».

Varese – Albinoleffe 2-1 (1-1)

Marcatori: Bassi Borzani (V) al 24′ pt, Marongiu (A) al 35′ pt; Albertazzi (V) al 28′ st.

Varese (3-5-2): La Gorga 6.5; Samba 6.5, Albertazzi 7, Minelli 6.5; Fiamozzi 7, Greco 7, Bassi Borzani 7, Jadilson 6 (Piccinotti dal 32′ st s.v.), Mancini 7.5; Momenté 5.5, El Wardi 6 (Zamble dal 13′ st 6.5). A disposizione: Bordignon, Parini, Bastone, Tiboni, Turlan. All. Tomasoni.
Albinoleffe (4-3-3): Chimini 5.5; Pirovano 5.5, Zaro 6.5, Ondei 6.5, Cortinovis 6; Marongiu 6.5 (Cremonesi dal 29′ st 6.5), Di Cesare 6, Maietti 6; Borlini 5.5 (Accetta dal 24′ st s.v.), Pontiggia 5.5, Roumadi 5.5 (Vorojovs dal 12′ st 5.5). A disposizione: Giussani, Erba, Bettoni, Doni. All. Poloni.
Arbitro: Manganiello di Pinerolo (Iacobone di Nichelino e Berzomì di Torino) 7.
Note. Ammoniti: Pontiggia e Maietti (A), Minelli (V). Angoli: 7-3; fuorigioco: 2-3; tiri (in porta): 13 (5) – 6 (3); falli: 16-18; recupero: 1’+4′.

Campionato Primavera La situazione nei tre gironi



Facebook – Diventa amico di Sport VareseNews 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.