Impariamo a conoscere la malattia mentale

Si è concluso il cineforum organizzato da Anffas dedicato al tema: Salute e disabilità al cinema. Molti gli spettatori, soprattutto giovani

Si è concluso con un bilancio più che soddisfacente l’iniziativa : “Salute e Disabilità al cinema – 3 film-dibattito per riflettere insieme” cineforum in tre serate organizzato in occasione di “Anffas in Piazza” 2012.
Le tre proiezioni hanno visto la partecipazione di un pubblico vasto, in particolare in occasione della prima e della terza serata, e, quel che più conta, un pubblico giovane e non strettamente legato al mondo della disabilità.

È stato molto apprezzato l’intervento dei critici Alessandro Leone e Roberto Della Torre, esperti di cinema e attenti osservatori della società che hanno saputo far riflettere il pubblico, non solo sul linguaggio cinematografico,  ma anche sui messaggi che ogni film ha trasmesso.
Come sintesi della manifestazione, Anffas ha scelto la dichiarazione di Stefano Rulli, uno dei più importanti sceneggiatori italiani che ha diretto “Un silenzio particolare”, proiettato durante la seconda serata della breve rassegna. Egli é padre di un ragazzo con disabilità intellettiva e afferma: «Quando con mia moglie Clara Sereni subiamo emarginazioni legate a Matteo, scegliamo di non giudicare la società come insensibile, ma di capire che la malattia mentale fa paura: più che denunciare l’insensibilità degli altri, è utile aiutarli a  capire».
 

Siamo convinti che il cinema abbia anche questo ruolo, per questo speriamo, il prossimi anno, di riuscire a riproporre un nuovo ciclo di film.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.