Ketamina per 100 dosi, in manette spacciatore

Un venezuelano residente in provincia di Varese è stato fermato dalla polizia locale mentre si dirigeva verso il Varesotto

Nel week-end tra sabato 31 marzo e domenica 1° aprile, gli uomini del Servizio Radiomobile della Polizia Locale di Rho, hanno effettuato una vasta operazione di controllo del territorio nelle aree periferiche della città e in corrispondenza delle uscite delle Autostrade A4 e A9; l’attività è stata condotta con l’ausilio del personale del reparto volanti del Commissariato PS di Rho.

Durante i servizi di perlustrazione e controllo veniva individuato in transito sul territorio, perché proveniente da Torino e diretto in provincia di Varese, a bordo del proprio veicolo un cittadino venezuelano, il quale all’atto del controllo veniva trovato in possesso di un quantitativo di ketamina pura cristallizzata equivalente per il confezionamento di 100 dosi al dettaglio per un valore di varie migliaia di euro.

L’uomo S. H. Y. Trentenne, incensurato e residente nel varesotto, messo di fronte all’evidenza ne ammetteva il possesso a fini di spaccio, veniva quindi protratto in arresto e, dopo le procedure identificative avvenute presso il gabinetto di Polizia Scientifica del Comando Rhodense, associato su disposizione della Procura di Milano alle camere di sicurezza della Questura di Milano fino all’udienza direttissima.

La ketamina, abbastanza difficile da reperire sul mercato illegale degli stupefacenti, insieme di metilamfetamina cloridrato (detto anche Shaboo), è un narcotico e anestetico per uso umano nonché veterinario; droga sintetica produce effetti dissociativi e proprio per questo pericolosa, infatti sotto tale stupefacente non si ha la percezione del pericolo e del dolore, con effetto quasi immediato se sniffata da 2 a 5 minuti; purtroppo in crescita per il suo uso tra i più giovani, nelle discoteche e soprattutto nei rave party.

Durante l’operazione di Polizia sono state pure denunciate altre due persone per possesso di documenti falsi e inottemperanza alle misure di prevenzione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.