L’Aci si ribella al caro-assicurazioni

Anche la sezione varesina appoggia la mozione nazionale per abbassare i prezzi sull'Rc Auto

Anche la sezione varesina dell’Automobil Club d’Italia (Aci) aderisce alla proposta nazionale contro il caro assicurazioni, invocando un "taglio" al costo delle polizze fino al 40%. Lo spunto è nato dopo una inchiesta di Vincenzo Borgomeo intitolata "Il libro nero della RcAuto"; l’Aci nazionale ha così steso una proposta che comprende quattro articoli di uno schema di progetto di legge e quattro raccomandazioni per un intervento del Governo. Il documento è stato redatto sulla scia del decreto legge sulle liberalizzazioni con l’obiettivo di ottenere risultati duraturi ed è stato invitato al Presidente del Consiglio.
«Negli ultimi due anni una pioggia di forti rincari si è abbattuta sugli automobilisti italiani – ha ricordato a tal proposito il nuovo presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani – tra benzina, bolli, superbolli, pedaggi e appunto caro assicurazioni. Questo ha messo in crisi i conti di molte famiglie e contribuito al preoccupante ristagno del mercato dell’auto dove i numeri sono diventati ormai molto pesanti. L’Aci intende dare il proprio contributo con una proposta concreta che riguarda le assicurazioni. Il libro di Borgomeo illustra una situazione paradossale nella quale la maggioranza degli automobilisti onesti viene danneggiata dal comportamento truffaldino di una minoranza agguerrita e protetta. Bisogna spezzare la spirale di aumento dei costi che finora si è sempre tradotta in aumento delle tariffe assicurative».
Sul "cosa fare" è intervenuto il direttore generale di Sara Assicurazioni, Alessandro Santoliquido: «Sia le imposte sia una parte dei costi delle Compagnie sono proporzionali ai premi e possono essere ridotti se si riducono i costi dei sinistri e quindi i fabbisogni tariffari delle Compagnie. Per ridurre l’RcAuto è necessario intervenire sui costi dei sinistri ma per farlo è necessario intervenire sul contrasto alle frodi e sul contenimento di alcune componenti di costo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.