La settimana della verità per Busto e Villa

Nelle prossime ore arriveranno notizie decisive per i tifosi delle due finaliste scudetto: Inticom (Yamamay) ha convocato una conferenza stampa per lunedì, la MC-Carnaghi si prepara a definire il budget

Il tempo delle voci e delle indiscrezioni sta per finire: tra poche ore i tifosi di Busto Arsizio e Villa Cortese sapranno finalmente qualcosa in più sul futuro delle rispettive squadre. "Finalmente" non tanto perché sia passato molto tempo dall’incredibile finale grazie alla quale la Yamamay ha conquistato il primo titolo italiano della sua storia, dopo aver messo in bacheca anche Coppa Italia e Coppa CEV, ma per il clima di pessimismo che si andava addensando intorno alla squadra bustocca, viste le ipotesi di parziale o totale dismissione proprio all’indomani di un trionfo storico. Lunedì 30 aprile le nubi si dovrebbero dissipare, in un senso o nell’altro: Inticom Spa, proprietaria del marchio Yamamay, ha convocato per le 16 una conferenza stampa nella quale il presidente Francesco Pinto e Luciano Cimmino (numero uno di Pianoforte Holding) comunicheranno le proprie decisioni sul contratto di sponsorizzazione della Futura, in corso da sei anni e in scadenza a giugno. Gli sviluppi possibili sono diversi: l’azienda di abbigliamento intimo potrebbe rinnovare la partnership, proseguire in collaborazione con un altro sponsor oppure ritirarsi (ma solo in presenza di un soggetto alternativo). Quello che conta è che la situazione si sblocchi al più presto, per poter iniziare subito le trattative con le giocatrici da trattenere – Carli Lloyd, per fare un esempio, già pochi minuti dopo la finale aveva anticipato che avrebbe atteso la conclusione delle trattative per decidere – e sostituire quelle eventualmente partenti.

Il problema è più o meno lo stesso per quanto riguarda Villa Cortese: qui ovviamente non c’è rischio di abbandono da parte del doppio sponsor MC-Carnaghi, ma entro la settimana si terrà un incontro decisivo per definire il budget della prossima stagione. "Per il momento nessuna conferma ufficiale, c’è una situazione di stallo" ammette il presidente Gian Carlo Aliverti: per la squadra biancoblu è vitale potersi muovere al più presto possibile, per evitare di lasciarsi sfuggire qualche "treno" importante. Tra le questioni da definire rientra anche la panchina: Marcello Abbondanza è sotto contratto ancora per un anno, ma la sua destinazione per la prossima stagione è tutt’altro che certa. Da questo dipende ovviamente anche il secondo nodo decisivo, quello del palleggiatore, ruolo in cui non pullulano le alternative sul mercato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.