Lo stato compra 400 nuove auto blu, rivolta del web

Il bando di gara emesso dal ministero dell'Economia sta facendo infuriare l’opinione pubblica che ha riversato tutta la sua indignazione sul web

Quattrocento nuove berline medie di cilindrata fino a 1.600 cc. Con possibilità di aumentarne di un quinto, quindi di ulteriori 80 unità nel giro di un anno, per una spesa di poco meno di 10 milioni di euro.
Il bando di gara emesso dal ministero dell’Economia sta facendo infuriare l’opinione pubblica che ha riversato tutta la sua indignazione sul web. Basta cercare #400autoblu su Twitter o sfogliare gli status di Facebook. Oppure vedere il numero di condivisioni degli articoli de l’Espresso e il Giornale, che avevano parlato della vicenda tempo fa, o dell’articolo del Corriere.it che l’ha rilanciata:

Il bando di gara non solo è stato già emesso dal ministero dell’Economia (il 24 gennaio), ma il termine per presentare le offerte è anche già scaduto, lo scorso 8 marzo (giorno in cui sono state aperte le buste dei concorrenti), quindi la procedura è in fase estremamente avanzata. E questo nonostante il «parco macchine» della Pubblica amministrazione sia arrivato, secondo il Formez (Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle Pubblica amministrazione), a quota 60 mila. Diecimila auto blu di alta fascia, per ministri e alti dirigenti, e altre 50 mila auto di servizio, che costano complessivamente quasi 2 miliardi di euro l’anno al contribuente. Mentre sempre secondo il Formez circa 800 vetture giacciono inutilizzate nei garage. A quanto pare, però, alla Pubblica amministrazione le auto blu non bastano mai.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.