“Manomesso” ancora il manifesto gigante del centrosinistra

Il manifesto della Cavalotti che aveva sollevato la polemica con la Lega Nord sull’utilizzo dello slogan “Un passo avanti per Tradate” diventa “Un passo anti Tradate”

Prosegue a Tradate la battaglia elettorale a suon di slogan e imbrattamenti. Prima gli adesivi anonimo sparsi per la città con la frase “un passo avanti”, poi il manifesto del centrosinistra che richiamava la stessa frase e la conseguente dichiarazione della Lega Nord che aveva rivendicato l’utilizzo di simbolo e adesivi. Ora la novità nella giornata di domenica, a poche ore dalla presentazione ufficiale delle liste: sul mega manifesto del centrosinistra su cui era scritta la frase “Laura Cavalotti sindaco – Un passo avanti per Tradate” sono state cancellate alcune lettere e la frase è diventata “Un passo anti Tradate”.

Non è la prima volta che i manifesti del candidato sindaco del centrosinistra vengono presi di mire: prima erano comparse delle scritte “No Tav” poi il volto della candidata era stato preso di mira da inchiostro lanciato dalla strada. Una situazione generale che sicuramente non fa onore a una compagna elettorale che si dimostra essere sempre più tesa

LA PAGINA ELETTORALE DI TRADATE CON TUTTI I CANDIDATI E LE NEWS

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.