Maroni: “Un solo candidato al congresso”

L'ex ministro afferma anche che non ci saranno in quella sede contrapposizioni tra marioniani e no e chiede votazioni per dare nuovo slancio alla Lega con la democrazia diretta

Il congresso dovrà decidere chi sarà il nuovo segretario federale. Roberto Maroni non ha dubbi, e lo annuncia oggi in un’intervista al quotidiano La Repubblica. Bobo chiede che ci si arrivi con un candidato unico dopo la scelta di Bossi:“La sua è stata una decisione inaspettata per noi. Ci ha detto di averlo fatto per il bene della sua famiglia e di quello della Lega. Io lo considero un grande atto di dignità e di coraggio. Ancora una volta ci ha salvato. Lui ha proposto i nomi dei tre reggenti. Ed è stato lui a dire che il congresso va fatto a ottobre. Perché quando un segretario si dimette, si fa un congresso. La democrazia lo reclama”.

Maroni afferma di non aver saputo mai nulla di Belsito, se non per le voci che circolavano, anche se lui non se n’era mai occupato. L’ex ministro dell’interno difende il capo: “ Lui non ne sapeva niente, sono sicuro. Qualcuno si è fatto scudo di Umberto e lui si è accorto di essere stato raggirato”.

Maroni dice chiaramente che a ottobre ci sarà il congresso e afferma anche che non ci saranno in quella sede contrapposizioni tra marioniani e no. Ieri tuttavia c’è stata anche una piccola contestazione contro di lui, chiamato "traditore" da alcuni leghisti radinatisi all’esterno di via Bellerio: “Ma erano solo una ventina di persone, so chi sono. Sono persone che non hanno capito nulla di quel che è accaduto”.

Il nuovo leader sarà proprio lui? “Non mi preoccupo di questo” dice l’ex ministro a Repubblica, ma in questi mesi la campagna di Maroni sezione per sezione è stata martellante. Gli incontri dei “barbari sognanti”, i sostenitori della candidatura di Maroni, sono centinaia e lui stesso ha affermato di avere l’agenda piena per almeno tre anni. La strategia era già stata tracciata da tempo. Andare al voto, andare ai congressi. Dove Maroni dovrebbe avere un consenso ampio.

Il messaggio ufficiale che ha rivolto ai suoi sostenutori lo si può leggere nella pagina di facebook. "Oggi è stata una giornata terribile, con il cuore sulle montagne russe. Al termine del Consiglio Federale ho abbracciato Umberto, abbiamo ricordato i tempi eroici degli inizi, gli ho detto quanto gli voglio bene e gli ho chiesto di continuare a combattere come solo lui sa fare. Da domani si parte per rinnovare la straordinaria avventura della Lega, con Bossi, con i militanti, liberi dalla zavorra che ci ha appesantito le ali negli ultimi tempi. ORGOGLIO LEGHISTA!!! Viva Bossi!!! Viva la Grande Lega Nord!!! "

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.